Papa Bergoglio: «Lottare contro la povertà è un problema morale»

PER APPROFONDIRE: immigrati, papa francesco, povertà
Papa Bergoglio: «Lottare contro la povertà è un problema morale»

di Franca Giansoldati

CUTTA' DEL VATICANO “La lotta contro la povertà non è soltanto un problema economico, ma anzitutto un problema morale”. Praticamente una questione etica specie davanti alla “grande crisi dei profughi”. Papa Bergoglio riceve la Fondazione Centesimus Annus e davanti ad economisti, imprenditori, banchieri torna a parlare di un dramma “le cui proporzioni stanno crescendo di giorno in giorno”. Poi ringraziando tutti coloro che si sono attivati davanti a questa “delicata questione umanitarie e sugli obblighi morali che esse comporta” ha incoraggiato a non smettere di pensare a soluzioni accettabili.

Ricordando il suo recente viaggio a Lesbo, avamposto europeo degli sbarchi di profughi diretti in Europa, Bergoglio ha insistito sul fatto che non basta fornire un “immediato e pratico aiuto materiale a questi nostri fratelli e sorelle”, visto che servono risposte politiche, sociali ed economiche di lungo periodo da parte della comunità internazionale. Progetti cioè capaci di andare oltre “i confini nazionali e continentali che coinvolgono l’intera famiglia umana”.

Francesco ha ripetuto che “una visione economica esclusivamente orientata al profitto e al benessere materiale è – come l’esperienza quotidianamente ci mostra – incapace di contribuire in modo positivo ad una globalizzazione che favorisca lo sviluppo integrale dei popoli nel mondo, una giusta distribuzione delle risorse, la garanzia di lavoro dignitoso e la crescita dell’iniziativa privata e delle imprese locali”.

Il modello economico “dell’esclusione e dell’inequità” ha aggiunto, ha portato ad un più grande numero di diseredati e di persone scartate come improduttive e inutili.” Gli effetti sono percepiti anche nelle società più sviluppate, nelle quali la crescita in percentuale della povertà e il decadimento sociale rappresentano una seria minaccia per le famiglie, per la classe media che si contrae e, in modo particolare, per i giovani”. Infine, durante l’udienza, ha toccato anche il tema della disoccupazione giovanile. “Uno scandalo che non solo richiede di essere affrontato anzitutto in termini economici, ma che va affrontato anche, e non meno urgentemente, come una malattia sociale, dal momento che la nostra gioventù viene derubata della speranza e vengono sperperate le sue grandi risorse di energia, di creatività e di intuizione”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 13 Maggio 2016, 14:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Papa Bergoglio: «Lottare contro la povertà è un problema morale»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2016-05-14 15:41:30
Non e' un economista, non tiene presente che se si vuole consumare bisogna produrre. Anche San Paolo diceva qualcosa del genere...