Rosatellum, lettera M5S a Mattarella: «Distorce democrazia, evitiamo la catastrofe»

PER APPROFONDIRE: legge elettorale, m5s, rosatellum
Rosatellum, lettera M5S a Mattarella: «Distorce democrazia, evitiamo la catastrofe»
Un «suo momento di riflessione è l'unica concreta possibilità per evitare la catastrofe istituzionale di un nuovo Parlamento eletto con una legge illegittima». È quanto scrive il M5S nella lettera aperta, pubblicata sul blog di Beppe Grillo, indirizzata al presidente della Repubblica Sergio Mattarella in merito al Rosatellum. Legge che - si sottolinea - contiene «evidenti storture sia formali, che sostanziali, non di lieve impatto» ma che «possono avere un effetto dirompente sulla nostra democrazia».

«La nostra richiesta, tuttavia, si arricchisce ulteriormente di una ragione contingente e concreta: in assenza del Suo intervento, si rischia che anche il prossimo Parlamento sia eletto con una legge che la Corte costituzionale potrebbe dichiarare illegittima. Per questo motivo riteniamo del tutto inappropriata la posizione di chi sostiene che per il giudizio sulla legge si possa serenamente attendere la pronuncia della Consulta, che invece arriverà troppo tardi», si legge nella lettera che, in allegato, rileva i punti che, secondo il Movimento, sono illegittimi. Punti - elencati uno ad uno - che attengono a «rilievi che attengono alla costituzionalità del procedimento legislativo impiegato» e a «vizi di costituzionalità relativi al contenuto della legge approvata». «Certi della sensibilità che Lei saprà mostrare alla luce di queste particolari circostanze, per le quali la richiesta che qui rispettosamente formuliamo non apparirà come un tentativo di ingerirsi nelle Sue prerogative ma come l'unica concreta possibilità per evitare la catastrofe istituzionale di un nuovo Parlamento eletto con una legge illegittima, è proprio con lo scopo di cooperare con Lei che ci siamo sentiti in dovere di indirizzarLe questa missiva e nello stesso spirito attendiamo le Sue determinazioni», si legge ancora nella lettera del Movimento. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 1 Novembre 2017, 10:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rosatellum, lettera M5S a Mattarella: «Distorce democrazia, evitiamo la catastrofe»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-11-04 09:59:14
Mattarella e solo il Notaio del Governo, che firma e approva tutto quello che arriva da Palazzo Chigi, mai un Presidente della Repubblica Italiana e stato cosi' accondiscendente ai voleri del Governo.
2017-11-04 13:42:05
Non per niente è stato messo dal PD, come il precedente. e il precedente ancora. E' di parte, e bene integrato in questa repubblica filo cattocomunista di mantenuti.
2017-11-05 07:11:05
Centro... anche questa volta, duro a ribattere vero, cattocomunista? Meglio mettere i bislike quando non si hanno argomenti.