Omicidio Sarah Scazzi: in cella il finto sacerdote portavoce della famiglia

PER APPROFONDIRE: finto sacerdote, omicidio, sarah scazzi
In cella il finto sacerdote portavoce della famiglia
Pantaleo Valentino Castriota, il sedicente sacerdote che si faceva chiamare don Leo Scanderberg, che vantava false conoscenze in alte sfere e che nell'immediatezza del delitto di Sarah ad Avetrana fu portavoce della famiglia Scazzi, è stato arrestato oggi dalla Guardia di Finanza di Bergamo per circonvenzione di incapace e millantato credito. Tra le vittime un anziano che nel 2013 aveva perso figlia e nipotina in un caso di omicidio-suicidio. Figlia che era sposata con il nipote dell'ex ministro Calderoli.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 19 Maggio 2017, 13:39






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Omicidio Sarah Scazzi: in cella il finto sacerdote portavoce della famiglia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti