Venerdì 22 Aprile 2016, 00:00

Foffo scrive a Maso: «Vergognati hai ucciso i tuoi e non sei pentito»

Foffo scrive a Maso: «Vergognati, hai ucciso i tuoi e non sei pentito»

di Adelaide Pierucci

ROMA - Da assassino a assassino: «Vergognati». Manuel Foffo da Regina Coeli dà l'altolà a Pietro Maso, intimandogli di stargli alla larga: «Neanche ti sei pentito di aver ucciso chi ti ha dato la vita». L'universitario che a marzo a Roma, insieme all'amico Pierre Marco Prato ha ucciso ucciso Luca Varani, scegliendolo a caso, replica così al quarantaquattrenne che nel 1991 massacrò i genitori a Montecchia. Pietro Maso gli aveva scritto una lettera di solidarietà in carcere affermando di comprendere le sue parole sull'intenzione di uccidere il padre. Foffo «per capire cosa si provasse», ha fatto un passo indietro. E intanto ha inviato un telegramma proprio al padre: «Ti amo» gli ha scritto. A Maso, invece, con una paginetta scritta di proprio pugno ha detto: «Vuoi farti pubblicità approfittando della tragica morte di Luca Varani. Ti devi vergognare», ma il messaggio non è solo per Maso, Foffo vorrebbe provare a dimostrare che lui è pentito per davvero.

IL DOCUMENTO
Foffo prende le distanze. E a Maso dà del lei. «Se intende farsi pubblicità approfittando della tragica morte di Varani, ed in particolare del libro che ha scritto e che non intendo leggere, ha sbagliato indirizzo e destinatario...Non hai speso neanche una parola di rimorso per chi ti ha dato la vita», scrive. «Io non riesco a darmi pace per quanto ho fatto», ribadisce, e invita Pietro Maso a lasciarlo «in pace nel suo profondo pentimento» e soprattutto a non tirare in ballo il «padre il cui nome lei non è degno di pronunciare».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Foffo scrive a Maso: «Vergognati hai ucciso i tuoi e non sei pentito»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER