E la Tav fece tornare di moda Cavour

Mercoledì 13 Febbraio 2019 di Mario Ajello
1
Un merito la baraonda sulla Tav lo ha. Ed è un gran merito, sta facendo tornare di moda Cavour. La società italo-francese Telt, che lavora alla Torino-Lione, ha postato la foto della galleria del Frejus così: “Questo tunnel, voluto da Cavour e inaugurato nel 1871, è lungo 13 km, raggiunge i 1300 mt di quota e non dispone di vie di fuga. Ad oggi è l’unico passaggio ferroviario alpino tra Italia e Francia”. Un modo per omaggiare la forte modernità di Cavour e per dire che a quella modernità bisogna ispirarsi, andando avanti rispetto all’800 e aggiungendo altra tecnologia a quella straordinaria innovazione cavurriana. E non c’è manifestazione Sì Tav in cui non campeggino immagini di Cavour e citazioni del grande statista. Fu un’opera di ingegneria di altissimo livello, davvero pazzesca, per quei tempi il tunnel che collega l’Italia alla Francia. I conservatori (pochi) protestarono. Cavour vado avanti come un trapano: “L’isolamento non fa bene al Piemonte. L’Europa è qui dietro e i commerci, i traffici, i movimenti con l’Europa fanno bene allo sviluppo”. Più moderno Cavour di Toninelli, anche se Camillo Benso, da lassù, non apprezzerà minimamente l’accostamento. Ultimo aggiornamento: 11:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci