Silvia Romano e il giallo del riscatto di 4 milioni, Salvini attacca: «Nulla accade gratis»

Domenica 10 Maggio 2020
Silvia Romano libera, Salvini: «Nulla accade gratis»

Quanto è costata la liberazione di Silvia Romano? La Lega attacca sull'entità del riscatto pagato (ma l'ipotesi non è stata mai confermata ufficialmente) per salvare la cooperante milanese. «Nulla accade gratis», dice Matteo Salvini, mentre il consigliere provinciale della Lega alla Spezia Alessandro Rosson parla eplicitamente di ricsatto di 4 milioni.

LEGGI ANCHE Silvia Romano e la vergogna dei pettegolezzi sui social, Italia Viva: «Dovremmo solo esultare»

Matteo Salvini sulla liberazione di Silvia Romano la pensa così: «Greta e Vanessa, una volta liberate dissero subito: 'noi torneremo là'...Credo che fosse il caso di pensarci un po'...È chiaro che nulla accade gratis ma non è il momento di chiedere chi ha pagato cosa. Io ho visto come lavorano le nostre forze dell'ordine e porto enorme rispetto verso chi corre rischi, penso a agente Apicella. Prima di fare cose che mettono a rischio la vita di donne e uomini delle forze dell'ordine, in Italia e all'estero, pensarci cento volte». Così ha parlato il leader della Lega a «Mezz'ora in più» su Rai 3.

LEGGI ANCHE Silvia Romano in Italia con il velo, 4 ore dai pm: convertita all'Islam per mia scelta, trattata sempre bene
 


«Il ministro PD De Micheli esulta per la liberazione della volontaria Silvia Romano. Ricordo che l'Italia e Giggino Di Maio non hanno fatto nessun lavoro di intelligence, ma hanno semplicemente piegato la testa e pagato 4 milioni di euro per il suo riscatto, soldi che andranno a finanziare il terrorismo islamico», ha scritto in un post di Facebook il consigliere provinciale della Lega alla Spezia Alessandro Rosson, pubblicando l'immagine della giovane liberata, con il simbolo del PD, come è apparsa su alcuni social dei Dem. L'ex Fratelli d'Italia, avvocato, ha così provocato un coro di reazioni tra i suoi 'follower'. «Usa, Russia, Inghilterra, Cina non pagano riscatti - argomenta Rosson nel post - che piccolo Paese siamo diventati o forse faceva comodo in questo periodo di difficoltà del Governo, che non riesce a mettere neanche poche centinaia di euro nelle tasche degli italiani pagarsi un pò di pubblicità?». Sull'uscita, che è stata ripresa anche dal quotidiano locale Città della Spezia, è intervenuto il consigliere regionale di Italia in Comune Linea Condivisa Francesco Battistini.

Ultimo aggiornamento: 11 Maggio, 06:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci