Green pass, tamponi a 8 euro per i minorenni e a 15 per gli altri: dove si fanno, quanto durano e quali differenze con il vaccino

Giovedì 16 Settembre 2021 di Francesco Malfetano
Green pass, tamponi a 8 euro per i minorenni e 15 per gli altri: dove si fanno, quanto durano e quali differenze con il vaccino

Non solo vaccinazioni e guarigione, per ottenere il Green pass è possibile anche sottoporsi ad un tampone. Che si tratti di un test molecolare, antigenico o salivare poco importa ai fini dell'ottenimento del Qr code, ciò che conta è che abbia un risultato negativo. Ovvero attesti - con un'affidabilità che in genere parte almeno dal 75 per cento - che il soggetto sottoposto all'esame e che otterrà la certificazione verde, in quel momento, non ha in corso un'infezione da Sars-Cov2. Non a caso, la validità del Green pass ottenuto in questo modo è di sole 48 ore.

Uno strumento prezioso che però in tutta evidenza ha grandissimi limiti e non può quindi essere considerato un'alternativa paragonabile al vaccino. Piuttosto può essere visto come un mezzo utile per chi è ancora in attesa di immunizzarsi, o magari per chi è già vaccinato e preferisce essere ancora più sicuro in determinate situazioni. In ogni caso, all'interno del decreto in arrivo che estende l'obbligo del Green pass ai lavoratori pubblici e privati dovrebbe imporre - fino a fine dicembre - alle farmacie dei prezzi calmierati per i tamponi antigenici.

 

Green pass obbligatorio anche per idraulici, elettricisti, baby sitter, colf e volontariato: decreto in arrivo

Green pass, obbligo dal 15/10: sospensione da lavoro (e stipendio) dopo 5 giorni senza. Tamponi a prezzi mini

 

Il costo

Innanzitutto, a fronte di una vaccinazione offerta gratuitamente dal Sistema sanitario nazionale, i tamponi hanno un costo. Sono infatti effettuati in praticamente ogni farmacia o laboratorio di analisi della Penisola e, anche se in occasione del decreto relativo all'estensione del Green pass obbligatorio per i docenti del 6 agosto il loro prezzo era stato concordato, non c'è un'omogeneità. L'intesa infatti non prevedeva un'imposizione ma solo un suggerimento. Il risultato è che in pochi, soprattutto le farmacie comunali, offrono il servizio a meno di 20-40€. Per questo, a quanto si apprende, l'esecutivo nel decreto in arrivo dovrebbe imporre l'obbligo di adesione all'accordo sui prezzi calmierati dei tamponi antigenici. In altre parole un italiano che è stato esentato dal vaccino dal proprio medico lo avrà sempre gratuitamente, un minorenne non vaccinato lo otterrà ad 8 euro e un maggiorenne a 15 euro.

 

 

Le differenze con il vaccino

A prescindere dalla spesa che un lavoratore andrebbe a sostenere (data la durata breve del valore del test ai fini del pass bisognerebbe mettere in conto almeno 180€ ogni mese, una spesa che ricadrà sulle spalle del lavoratore) e del disagio di dover ricorrere ogni 48 ore ad un nuovo tampone, come detto i test non sono paragonabili al vaccino. Per il semplice fatto che quest'utlimo offre una protezione assolutamente efficace sia contro l'infezione che (soprattutto) contro la possibilità di contrarre forme gravi della malattia.

Ovviamente però il Green pass di tutto ciò non tiene conto e quindi, ai fini dell'accesso sul posto di lavoro a un ristorante o ad un evento, il tampone viene considerato allo stesso modo. Sempre a patto che il risultato negativo che permette di generare il Qr code non risalga a più di 48 ore prima, altrimenti le app di verifica mostreranno un semaforo rosso al soggetto in questione.

 

 

 

 

Video

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA