Dpcm, De Luca: «Problemi da divisione in zone, servono misure unitarie»

Giovedì 5 Novembre 2020

Il governatore della Campania De Luca chiede misure unitarie per tutta Italia dopo l'ultimo Dpcm che divide le Regioni in rosse, gialle e arancioni. «Le decisioni del Governo sulla divisione in zone epidemiologiche dell'Italia hanno creato problemi del tutto prevedibili. Rimango convinto della necessità di misure nazionali unitarie, anche più rigorose, per una azione più efficace di contrasto al Covid, a fronte di una diffusione sostanzialmente omogenea del contagio- spiega - Per quello che ci riguarda, sarebbe fuori luogo ogni atteggiamento di autoconsolazione e di rilassamento. La situazione è pesante». 

Covid, in Veneto 3.254 contagi, nuovo record. Luca Zaia: «Noi zona arancione? Roba da WhatsApp»

Dpcm, Calabria impugna l'ordinanza. Tensione tra Regioni e governo. Speranza: «Serve responsabilità»

«Ho detto, e ripeto, che dobbiamo considerarci la realtà più esposta, e che dobbiamo adottare prima di altri, e con più rigore, le misure necessarie. Invito i sindaci a predisporre da oggi la chiusura dei lungomare e di parte dei centri storici nei fine settimana. Non possiamo tollerare che ci siano, in questa situazione, migliaia di persone che vanno a passeggio come se niente fosse. Invito a predisporre attività di controllo e di sanzione per chi ancora oggi, gira senza mascherina», aggiunge De Luca. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA