Di Maio: «La Lega mi ha offerto di fare il premier, rifiuto con gratitudine»

Mercoledì 28 Agosto 2019
«La Lega mi ha proposto di fare il premier», rivela Luigi Di Maio. «Non gliel'ha chiesto mai nessuno, né in pubblico né in privato», ribatte il leghista Riccardo Molinari. «È una proposta scritta, nero su bianco», ribattono dal Movimento 5 Stelle. Con questo scambio di messaggi a distanza, si consuma la chiusura burrascosa del «forno» governativo gialloverde. L'offerta di Matteo Salvini a Di Maio di rifare un governo insieme, non era un segreto. Così come mai smentita la proposta al capo del Movimento, raccontata nei retroscena, di prendersi il posto di Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. Ma quando Di Maio, dopo le consultazioni al Quirinale, rende pubblica l'offerta di una clamorosa 'reunion' M5s-Lega al governo, i leghisti negano. «Abbiamo offerto ai 5 Stelle la possibilità di scegliere tra un rinnovato governo del cambiamento e inciucio con il Pd. Hanno scelto il Pd, lo spiegheranno agli elettori», dichiara il capogruppo Massimiliano Romeo. «Non so da dove viene questa storia, a Di Maio di fare il premier non gliel'ha chiesto nessuno», assicura l'altro capogruppo leghista Riccardo Molinari. Ma i Cinque stelle hanno già pronta la risposta. E le prove. Non solo, come rivela Di Maio, la proposta era stata fatta pervenire per le vie informali« ai livelli istituzionali». Ma è stata anche «scritta, nero su bianco». Forse in un sms o in un whatsapp?
  Ultimo aggiornamento: 29 Agosto, 07:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci