Covid, l'ordinanza del presidente De Luca: «In Campania bar e locali chiusi dopo le 23»

Lunedì 5 Ottobre 2020

Proroga dell'obbligo di mascherina e chiusura per bar, locali e attività commerciali alle 23. Saranno queste le principali novità inserite nella nuova ordinanza della Campania per fronteggiare la pandemia da Covid 19.

In Regione, da domenica a giovedì, i locali dovranno abbassare le saracinesche alle 23, spostato di un'ora l'orario di chiusura il venerdì e il sabato, quando si potrà rimanere aperti fino a mezzanotte. Le misure saranno in vigore almeno fino al prossimo 20 ottobre. Un'eccezione riguarderà: «Gli esercizi presenti all'interno di strutture di vendita all'ingrosso - si legge nel provvedimento - per i quali sono previsti orari notturni». Discorso solo parzialmente diverso per pizzerie e ristoranti, dove i clienti potranno accedere fino alle 23 per l'intera settimana, orario ultimo anche per le ordinazioni d'asporto. 

Covid, il nuovo Dpcm: mascherine all’aperto in tutta Italia. E limitazioni per feste, nozze e funerali

Resterà in vigore, inoltre, l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto e durante l'intero arco della giornata. «A prescindere dalla distanza interpersonale». Naturalmente con le precisazioni che riguardano i bar e i ristoranti e le attività sportive, per le quali sono previste parziali eccezioni. La 77esima ordinanza firmata dal governatore della Regione Vincenzo De Luca, sull'argomento conferma in forma integrale quanto già era stato comunicato nei precedenti provvedimenti.
 


Vengono ribadite, inoltre, tutte le prescrizioni relative alle misure di sicurezza rivolte ai titolari di attività commerciali, culturali, ricreative e aperte al pubblico, compreso l'obbligo di mettere a disposizione di visitatori e clienti gel igienizzanti, verificare che abbiano igienizzato le mani e indossino la mascherina. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA