Famiglia, Bonetti polemica su dl maggio: «Risorse stanziate sono insufficienti»

Martedì 5 Maggio 2020

Polemica sul dl di maggio la ministra per la Famiglia Elena Bonetti: «Le risorse che saranno stanziate dal prossimo decreto le ritengo del tutto insufficienti per rispondere alle reali esigenze delle famiglie. La mia richiesta non è stata accolta, non sono stati stanziati sufficienti soldi», ha detto ai microfoni di Paolo Liguori durante 'Fatti e Misfattì.

Coronavirus bambini, bonus bebè e congedi ancora da definire: centri estivi forse a giugno
Coronavirus, da giugno centri estivi a piccoli gruppi per i bambini: ecco come saranno

«Avevo proposto un assegno per ogni figlio che non è stato accolto dalla maggioranza» ha ricordato la ministra Bonetti. «Avevo chiesto - ha sottolineato - risorse adeguate per i congedi parentali e i voucher baby-sitter da estendere però per un maggior utilizzo per i servizi educativi. Credo sia un errore, in questo momento le famiglie italiane necessitano davvero di investimenti. Da esponente del Governo devo accettare fatiche e battaglie perse, anche se giuste».

La ministra ha poi spiegato: «Ci saranno delle risorse, non tante, per costruire una rete di servizi educativi, cioè attività come i centri estivi in aiuto per le famiglie e sono convinta che queste risorse sapranno attivare quella comunità educante che non è presente solo nella scuola ma anche fuori e che comprende il terzo settore, le comunità locali, il volontariato, il mondo dello sport. Non lasceremo sole le famiglie».

Ultimo aggiornamento: 16:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA