Congo, il «profondo cordoglio» di Draghi. Di Maio rientra in Italia urgentemente da Bruxelles

Lunedì 22 Febbraio 2021
Congo, il cordoglio di Draghi. Di Maio rientra in Italia urgentemente da Bruxelles
1

«Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime profondo cordoglio del Governo e suo per la tragica morte di Luca Attanasio, Ambasciatore d'Italia nella Repubblica Democratica del Congo, e di Vittorio Iacovacci, appuntato dei Carabinieri che lo accompagnava a bordo di un convoglio a Goma», così il premier Draghi in un comunicato diffuso dalla presidenza del Consiglio dei ministri. Che ha voluto manifestare vicinanza alle famiglie dell'ambasciatore italiano e del carabiniere della scorta caduti nell'attentato terroristico di Goma, nella Repubblica Democratica del Congo.

Congo, si chiamava Vittorio Iacovacci il carabiniere morto nell'attacco terroristico: era di Latina

Nella nota si legge anche che «il Presidente del Consiglio e il Governo si stringono ai familiari, ai colleghi della Farnesina e dell'Arma dei Carabinieri. La Presidenza del Consiglio segue con la massima attenzione gli sviluppi in coordinamento con il Ministero degli Affari Esteri».

 

Luca Attanasio, l'ambasciatore morto in Congo insieme a un carabiniere

Le dichiarazioni

Immediata la reazione del presidente della repubblica Sergio Mattarella. In particolare, il Quirinale ha twittato un messaggio rivolto alle famiglie dei funzionari italiani: «Cordoglio del Presidente (Sergio ndr.) Mattarella per la morte dell’Ambasciatore Luca Attanasio, del Carabiniere Vittorio Iacovacci e del loro autista», così in un tweet. «Stiamo attivando tutte le istituzioni competenti per arrivare alla verità», ha dichiarato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, rientrato d'urgenza in Italia da Bruxelles, dove si stava svolgendo un incontro con gli altri ministri Ue a proposito della vicenda di Alexei Navalny.

 

Nel frattempo arrivano le condoglianze anche dalle altre realtà istituzionali: «Il mio cordoglio e la vicinanza alle famiglie dell'Ambasciatore, Luca Attanasio, e del nostro Carabiniere che hanno perso la vita in un attacco in Congo», così il ministro del Lavoro Andrea Orlando su Twitter.

Congo, ucciso in un attacco l'ambasciatore italiano e un carabiniere

Che conclude: «Un pensiero al corpo diplomatico, ai militari e a tutto il personale che ogni giorno serve il Paese nelle missioni all'estero». «Esprimo tutta la mia vicinanza alle famiglie dell'ambasciatore italiano Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci uccisi nell'attentato a un convoglio Onu, in Congo», lo ha scritto sui suoi social il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Stefano Patuanelli, che poi ha aggiunto: «Chiederemo verità e giustizia».

Ultimo aggiornamento: 18:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA