Carlo "Azelio" Ciampi, clamorosa gaffe all'inaugurazione della targa a Roma. Dipendente rischia sanzione

Martedì 1 Giugno 2021 di Francesco Pacifico
Carlo "Azelio" Ciampi, clamorosa gaffe all'inaugurazione della targa al Lungotevere a Roma

Uno dei tratti più suggestivi del Lungotevere, quello Aventino. Le massime autorità del Paese partendo dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, passando per quelli di Camera e Senato, Roberto Fico e Maria Elisabetta Casellati. Ma una targa sbagliata: dove invece di Carlo Azeglio Ciampi è stato scritto Carlo “Azelio” Ciampi. Poco dopo le 11 è stato inaugurato dalla sindaca Virginia Raggi, il Largo Carlo Azeglio Ciampi, in onore dell’ex presidente della Repubblica, padre dell’euro, morto nel 2016, livornese di nascita, ma romano di adozione. Città dove ha guidato prima la Banca d’Italia, il governo e infine la nazione come inquilino del Colle. 

 

 

 

 

Morto Ciampi, il Presidente dell'orgoglio. Aveva 95 anni

E l’organizzazione sembrava aver pensato proprio a tutto: diretta televisiva, ripulito il lato di Lungo Tevere sotto il Giardino degli Aranci di solito pista per skater, rispettato perfettamente il cerimoniale per evitare che le autorità si accavallassero all’arrivo, fiori e piante ovunque. Poi, sul più bello, si sono accorti che il nome dell’ex presidente era sbagliato: Azelio invece di Azeglio. Per tutta la cerimonia la targa è rimasta coperta da un drappo giallo rosso. «Purtroppo montandola l’abbiamo scheggiata e potrebbe cadere», si è giustificato un dirigente del Campidoglio, tra l’imbarazzo dei presidenti. Di conseguenza il programma della giornata cancellata ha visto la parte più solenne: la targa scoperta dal presidente della Repubblica.

 

 

 

Video

 

Ira Calenda. «Inaugurazione della piazza intitolata al Presidente emerito Ciampi. Presenti i Presidenti di Repubblica, Senato e Camera, ospiti della Sindaca Raggi. Non si scopre la targa perché sarebbe scheggiata. Bugia, in realtà è stato scritto male il nome di #Ciampi. Anche basta». Lo scrive su Twitter Carlo Calenda, candidato sindaco di Roma, postando la foto della targa coperta, con il nome sbagliato.

Raggi - «Sono stata avvisata questa mattina, ho dato subito l'ordine di procedere ad una nuova targa che infatti già adesso è collocata al suo posto». Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi a margine di una conferenza stampa in Campidoglio in merito all'incidente sulla targa per largo Carlo Azeglio Ciampi che non è stata scoperta per un errore nel nome del presidente emerito.

 

Ciampi legatissimo ai carabinieri - L'ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, ricordano dall'Arma, era molto legato ai Carabinieri. Oggi è stato intitolato un largo su Lungotevere Aventino in memoria del Capo dello Stato. Nel suo testamento Ciampi volle ed indicò espressamente che le insegne di Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, fossero donate all'Arma dei Carabinieri, per il profondo affetto e la riconoscenza che nutriva verso l'Istituzione. Il 1 dicembre del 2016 nella sala di rappresentanza del Comando Generale dell'Arma si tenne la simbolica consegna del "Collare" da parte di Claudio Ciampi, figlio dell'ex capo dello Stato. 

 

Dipendente a rischio sanzione - Sarebbe stato intanto individuato, dopo una rapida indagine amministrativa interna, il responsabile materiale dell'errore sulla targa toponomastica dedicata a Carlo Azeglio Ciampi: si tratterebbe, secondo quanto si apprende, di un dipendente capitolino dell'Ufficio gestione appalti di installazione e manutenzione targhe toponomastiche. Il dipendente rischia una sanzione disciplinare e il trasferimento ad altro ufficio.

 

Ultimo aggiornamento: 17:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA