Centrodestra, Ravetto e altri due deputati da Forza Italia alla Lega. Berlusconi: meglio così

Giovedì 19 Novembre 2020
Ravetto, Carrara e Zanella lasciano Forza Italia e passano alla Lega: «Disagio per le ampie aperture al governo»

Laura Ravetto, Maurizio Carrara e Federica Zanella lasciano Forza Italia e passano con la Lega di Matteo Salvini. «Abbiamo deciso di impegnarci in politica, in tempi e modi diversi, convinti che i valori e i programmi del centrodestra siano la risposta giusta per il Paese. Ringraziamo Silvio Berlusconi per averci dato la possibilità di tradurre le nostre competenze e il nostro sentirè in azioni politiche concrete. In qualità di eletti su collegi uninominali con i voti di tutto il centrodestra tuttavia viviamo con disagio le sempre più ampie aperture al Governo e gli ammiccamenti con il Partito Democratico».

Ravetto celebra il passaggio postando un selfie con Matteo Salvini. «Da oggi comincia una nuova sfida politica», scrive. Ha provveduto anche a cambiare la sua bio su Twitter: «Liberale vera, Mamma di Clarissa Delfina, Parlamentare della Lega - Salvini Premier. Fiera demolitrice di soffitti di cristallo. Member of the Italian Congress».

«Meglio così». Silvio Berlusconi avrebbe commentato così, con chi ha avuto modo di sentirlo, l'addio a Forza Italia di Laura Ravetto, Federica Zanella e Massimo Carrara, passati con la Lega. L'ex premier - a quanto apprende l'agenzia Ansa - avrebbe poi continuato dicendo che chi non crede più e non conosce lealtà nei confronti del partito e degli elettori che lo hanno eletto è meglio che se ne vada lasciando spazio a energie nuove e a chi ha voglia di fare.

 

Manovra, Berlusconi: «La situazione è grave, accogliamo l'appello di Mattarella»

Berlusconi: «No nuova maggioranza. Incompatibili con questa sinistra»

«Disagio», scrivono proprio in una nota Maurizio Carrara, Laura Ravetto e Federica Zanella, i tre deputati che hanno lasciato Forza Italia per passare alla Lega. «Prendiamo atto che Forza Italia - aggiungono - ha altresì perso quella forza propulsiva che l'aveva portata ad essere luogo di aggregazione per tutto il centrodestra e riteniamo che quel luogo di aggregazione sia oggi rappresentato dalla Lega di Matteo Salvini che crediamo possa essere il miglior interprete di quella rivoluzione liberale i cui valori sono più che mai attuali e necessari, nonché il Partito con cui meglio portare avanti con coerenza quel programma unitario su cui abbiamo messo la faccia in campagna elettorale, e che non vogliamo tradire. Per tutti questi motivi aderiamo convintamente al gruppo della Lega certi che, in tale gruppo, ci verrà data la possibilità di continuare a portare avanti al meglio le battaglie politiche in cui abbiamo sempre creduto e che ci hanno caratterizzati in aula e sui territori. 

«Una scelta inevitabile di cui sono molto felice», scrive la deputata Federica Zanella con il sorriso che si indovina dietro la mascherina.

 

Ultimo aggiornamento: 20 Novembre, 00:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA