Mamma, non mamma è ora di aiutare il futuro

Giovedì 27 Gennaio 2022

Crolla il numero dei neonati: 15.192 in meno tra il 2019 e il 2020, quando pure si è raggiunta la quota più bassa della storia italiana 404.892 nuovi bebè. E i primi mesi del 2021 hanno mostrato che la tendenza è invariata: meno 12.500 nati. Di contro aumentano gli anziani: e se nel 1971 il rapporto era di 1 a 1 ora è di 5 anziani per ogni bambino. Da questa analisi sulla denatalità del nostro Paese parte il numero di gennaio di Moltodonna, inserto in edicola e sui siti dei quotidiani del Gruppo Caltagirone: Il Messaggero, Il Gazzettino, Il Mattino, Corriere Adriatico e Nuovo Quotidiano di Puglia. Ma al di là delle analisi e dei lieti annunci - come quello dell’attrice romana Silvia D’Amico che sottolinea «Essere genitore è una responsabilità che voglio prendermi» - il demografo Alberto Rosina ha evidenziato le possibili soluzioni: «Pnrr, Assegno unico e Family Act a sostegno della maternità, ma bisogna fare presto». Alessandra Spinelli ne parla con Maria Lombardi e Gabriele Rosana.

Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio, 12:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA