Sloan, «professore per caso»: una vita in Italia tra Sicilia, bestseller e l'amore per i cani

Martedì 26 Maggio 2020 di Laura Larcan
Sloan, «professore per caso»: una vita in Italia tra Sicilia, bestseller e l'amore per i cani

Per tutti era "il Professore" (molto prima del Professore, personaggio icona della serie La Casa di carta). John Peter Sloan, nato a Birmingham il 7 febbraio del 1967, aveva conquistato la fama in Italia (dove tra l'altro aveva deciso di vivere, nella sua amata Sicilia, a Menfi, vicino Agrigento) come insegnante virtuale di inglese. Aveva 51 anni, inglese doc, un lungo percorso di attore teatrale, ma anche di musicista (era stato il frontman della band rock The Max), una comicità british schietta (complice quel suo volto simpatico e gigione). Si era cucito addosso il personaggio dell'english teacher.

Morto Sloan, l'attore comico insegnante inglese aveva 51 anni: conquistò la tv italiana
 

 

Nel 2010 pubblicava il suo primo "Instant English" un manuale di inglese per tutti : la prima edizione era di 3mila copie, ma ne ha vendute 300mila. Solo con la Mondadori, Sloan diventerà un caso bestseller da 500mila copie. Aveva cominciato a insegnare inglese per necessità, subito dopo la nascita della figlia Dhalissia, l'aveva convinto un amico di Mtv I primi a scoprirlo erano stati gli autori del programma televisivo 'Zelig' che l'avevano reclutato per impartire spassose lezioni di inglese dallo storico palcoscenico. Da lì era nato il suo fenomeno. Con tanto di fan club, lo stesso che ha postato sulla pagina Facebook il commosso saluto («Dear all, é con grande cordoglio che vi comunichiamo che il nostro amico e mentore John Peter Sloan é venuto a mancare. Ci uniamo alla famiglia in questo momento di dolore e porgiamo le nostre piú sentite condoglianze»). Sono seguiti audiobook, dvd (alcune serie allegate anche a importanti quotidiani italiani), e scuole di inglese per bambini aperte tra Roma e Milano all'insegna del suo metodo speciale.
 

Il motto era "impara l'inglese con John Peter Sloane". Lo spiegava direttamente lui. «Il “metodo Sloan” è basato su un'intuizione. L'apprendimento dell'inglese partendo da zero, su tre principi fondamentali: 1) divertimento, 2) suoni amici, 3) niente paura». Nell'agosto del 2019 in un'intervista al Corriere della Sera raccontava: «Io famoso per caso, non leggo mai libri in italiano. Arrivai a Linate 29 anni fa, intorno tutti urlavano. Ho pensato: è un manicomio. Perfetto per me». Era appassionato di cani. A Menfi ne aveva 14, e aveva creato anche un Hot Dogs Rescue, un rifugio di accoglienza e di adozioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci