Regina Elisabetta, la lettera di Andrea il figlio "preferito": «Il mondo mi critica, ma tu mi hai sempre capito»

Ieri il principe Andrea, umiliato per essere stato costretto a sfilare in tight invece che in divisa dopo lo scandalo Epstein, ha reso nota una lettera alla mamma. Una commovente prova d'affetto, ma anche un palese tentativo di riabilitarsi agli occhi dell'opinione pubblica

Lunedì 19 Settembre 2022 di Vittorio Sabadin
Regina Elisabetta, la lettera di Andrea il figlio "preferito": «Il mondo mi critica, ma tu mi hai sempre capito»

C'è un'atmosfera di malinconica attesa, nella Londra che oggi renderà l'ultimo omaggio a Elisabetta II, la regina più longeva e più amata della storia britannica. Sarà un grande giorno, che resterà impresso nella memoria del milione di persone che assisterà al passaggio del feretro e anche dei quattro miliardi di abitanti del mondo che seguiranno la cerimonia in tv. La Horse Guard's Parade, St Jame's Park, il Mall, Green Park e l'Arco di Wellington erano già pieni di gente ieri sera: molti hanno passato la notte in attesa, avvolti nelle coperte per il freddo che è arrivato improvviso, confortati da volontari che portavano cibo e tè caldo. La coda per rendere omaggio alla Sovrana è proseguita nella notte fino all'annuncio della sua chiusura alle 22:40 (le 23.40 in Italia). Mentre un ringraziamento al paese da parte del re Carlo III ha chiuso la giornata di vigilia: «Negli ultimi dieci giorni, mia moglie ed io siamo stati così profondamente toccati dai tanti messaggi di cordoglio e sostegno che abbiamo ricevuto da questo Paese e da tutto il mondo».

Regina Elisabetta, diretta funerali: i principini George e Charlotte seguiranno la bara. Buckingham Palace diffonde ritratto inedito


La famiglia


Tutto sarebbe davvero perfetto se la famiglia non continuasse a creare problemi alla Sovrana, perché ogni giorno ce n'è una. Ieri il principe Andrea, umiliato per essere stato costretto a sfilare in tight invece che in divisa dopo lo scandalo Epstein, ha reso nota una lettera alla mamma. Una commovente prova d'affetto, ma anche un palese tentativo di riabilitarsi agli occhi dell'opinione pubblica: «Mamma scrive il principe sotto una bella foto di lui neonato in braccio a Elisabetta del tuo amore per un figlio, della tua compassione, della tua cura, della tua fiducia farò tesoro per sempre». Il mondo mi critica, ma tu mi capivi e mi amavi, sembra dire Andrea, e «ho avuto l'onore e il privilegio di servirti come madre e come Sua Maestà».
Anche i piagnistei di Harry non finiscono mai. Si è saputo che il principe è rimasto «devastato» e con «il cuore spezzato» quando si è accorto che alla divisa che gli è stato finalmente permesso di indossare alla veglia dei nipoti erano state tolte le iniziali ER, Elisabetta Regina, che portava sulle spalline. Le cifre del sovrano sono concesse solo a chi è al servizio del monarca e quindi era giusto toglierle. Ma Harry ha notato che zio Andrea invece le aveva conservate nella sua uniforme di viceammiraglio e ha fatto i capricci. I funzionari di Buckingham Palace non ne possono più e sperano che i Sussex tornino presto in America.
La salma di Elisabetta lascerà oggi la Westminster Hall alle 11,44 (ora italiana) e sarà posta sull'affusto di cannone della Marina sul quale furono già condotti alla sepoltura sua madre e suo padre. Alle 11,52 arriverà al West Gate, l'ingresso principale dell'Abbazia, che sarà l'unica a varcare. Tutti gli invitati al funerale saranno già entrati da ingressi laterali.
In chiesa l'attenderanno i grandi del mondo: capi di stato e di governo, re e regine venute a renderle l'estremo omaggio. Ma ci saranno anche i domestici più fedeli e le 200 persone comuni che la Regina aveva incluso nella honours list per il suo 96° compleanno: molti sono medici, infermieri e volontari che hanno lottato contro il Covid.

 


Il momento più commovente sarà quello in cui un trombettiere suonerà The Last Post, la struggente melodia che si esegue ai funerali dei soldati, per salutare chi ha fatto il proprio dovere e può ora riposare in pace. Quando l'ultima nota sarà svanita nell'aria della chiesa, cominceranno i due minuti di silenzio dell'intero paese. Anche gli autobus pubblici si fermeranno, e spegneranno i motori.
Elisabetta lascerà l'Abbazia nella quale si è sposata, è stata incoronata e ha ricevuto l'ultima benedizione alle 13, dopo l'esecuzione dell'inno nazionale. Nel corteo probabilmente ci sarà anche il principino George, 9 anni, figlio di William e Kate. Centinaia di migliaia di persone aspetteranno in raccoglimento, nel silenzio rotto solo dalla campana del Big Ben. Un reparto di marinai trainerà l'affusto di cannone con la bara, sulla quale ci saranno lo scettro, il globo e la corona imperiale, fino all'Arco di Wellington, non lontano dal luogo in cui sorgeva su Piccadilly la casa che Elisabetta aveva abitato da bambina. Lì, quando seppe che suo padre era diventato re, la sorella Margaret le disse: «Quindi diventerai anche tu regina? Povera te».

 

Il castello 

La bara sarà caricata sul carro funebre reale, che la porterà al castello di Windsor. È stato deciso, per permettere a più persone di dare a Elisabetta l'ultimo saluto, di rinunciare a percorrere l'autostrada M4, ma di seguire strade statali a bassa velocità. Il tragitto richiederà forse più di due ore. Nella St George's Chapel ci sarà un doppio funerale: prima Elisabetta sarà sepolta nel Royal Vault accanto al marito Filippo, e subito dopo, in forma strettamente privata, le due bare saranno trasferite nella vicina King George VI Memorial Chapel, dove già riposano il padre, la madre e la sorella della Regina. La lapide si chiuderà mentre la gente starà ancora affollando le stazioni della metropolitana per tornare a casa, preparandosi a quello che sembrava impossibile: vivere senza la sua Regina.

Ultimo aggiornamento: 20 Settembre, 10:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA