Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Putin malato, l'ex spia dell'MI6: «Inabile dal punto di vista medico in 3 mesi». Ecco i 5 misteri sullo zar

Dal folto staff di medici alle cure alternative: ecco le incognite che avvolgono la figura del capo del Cremlino

Sabato 11 Giugno 2022
Putin malato, l'ex spia Usa: «Sarà inabile e rovesciato in 3 mesi». Ecco i 5 misteri sullo zar

Vladimir Putin «ha solo da tre a sei mesi» prima di diventare «inabile dal punto di vista medico». Lo ha affermato l'ex agente dell'MI6 Christopher Steele, il quale ha spiegato che, secondo diverse fonti di intelligence occidentali, il presidente russo potrebbe essere estromesso in tempi brevi. Steele ha dato credito dunque ai numerosi rumours che si sono susseguiti sulle condizioni di salute dello zar. 

«È molto malato, gli restano pochi mesi di vita», «ha un tumore alla tiroide», «è diabetico», «ha il morbo di Parkinson in fase iniziale», «ha subito numerose operazioni segrete all'estero». Sono solo alcune delle tente voci che si sono rincorse da quando la Russia ha invaso l'Ucraina. Dal folto staff di medici al seguito, passando dai video sospetti, fino agli appuntamenti mancati: ecco i cinque “misteri” che avvolgono la figura del capo del Cremlino. 

Putin e l'amico Medvedchuk, l’oligarca filorusso prigioniero di Kiev: è lui la chiave per trattare?

Lo staff di medici 

I media di tutto il mondo hanno rilevato come, negli ultimi anni, Putin sia spesso stato accompagnato nei suoi viaggi all'estero da un folto team di medici. Nel 2016-2017, le trasferte fuori dalla Russia lo avrebbero visto circondato da ben 5 medici, poi diventati, in alcune circostanze, addirittura 13 contemporaneamente. Tra loro rianimatori, neuro-chirurghi, medici di medicina generale, oncologi. Poiché uno di loro era conosciuto per i suoi studi sul cancro alla tiroide, e Putin -secondo quanto raccontano i media- è andato a trovarlo 35 volte a Sochi, città della Russia meridionale famosa per le Olimpiadi, questa resta al momento una delle tesi più accreditate. Mai confermata dal Cremlino.

Le malattie

Oltre a quella secondo cui Putin sarebbe affetto da un grave tumore alla tiroide, smentita in più occasioni dal portavoce del Cremlino Dmytry Peskov, sono tante le ipotesi che si rincorrono. Da quella che lo vede affetto da una grave forma di diabete, a causa del viso gonfio mostrato in diverse occasioni, a quella secondo cui il presidente russo avrebbe il Parkinson ad uno stadio iniziale che gli creerebbe un principio di demenza, fino a problemi alla colonna vertebrale causati da una caduta da cavallo, peggiorati dopo un infortunio mentre giocava ad hockey. Non mancano le congetture su una 'leucemia galoppante', e sulla 'sindrome di Asperger'. Nessuna di queste congetture ha mai trovato alcuna conferma ufficiale.

 

I sospetti

Analisti, medici e studiosi si sono 'scatenati' in particolare dopo l'incontro di Vladimir Putin con il ministro della Difesa Sergei Shoigu. La postura del presidente, la sua 'incurvatura' delle spalle, lo "strano movimento del piede destro" e il tremore di alcune dita e la mano che afferra il tavolo senza mai muoversi, unite alla voce secondo alcuni 'monotono' di Putin, hanno fatto insospettire anche i più scettici portando molti ad ipotizzare difficoltà fisiche legate al Parkinson.

Le cure

Tante anche le voci che riguardano le cure che verrebbero seguite da Putin per liberarsi di questo misterioso male. Da quelle più classiche, che lo vedono attorniato da neurochirurghi, oncologi, ematologi e neurologi, fino alle operazioni segrete effettuate fuori dalla Russia, che sarebbero - a sentire i rumors- ormai numerosissime. C'è anche chi parla di terapie più particolari, come 'cure alternative' e 'metodi omeopatici', fino ad arrivare agli 'impacchi con sangue di cervo' che, secondo alcuni esperti intervistati dai media, avrebbero "effetti al limite del miracoloso".

Gli appuntamenti mancati

Ad alimentare i rumors sulle condizioni precarie del capo russo, negli ultimi giorni c'è anche l'assenza di Putin all'annuale 'live-tv' 'Direct Line to Vladimir Putin', durante il quale il presidente risponde alle domande dei cittadini. Se alcuni analisti hanno osservato che la defezione possa essere dovuta al timore di essere bersagliato da domande "ostili" sulla guerra in Ucraina, per altri è legata alle preoccupazioni dello staff del Presidente per la sua salute. Secondo il tabloid 'Sun', ad esempio, il 69enne presidente della Russia avrebbe difficoltà a 'reggere' le oltre tre ore di fila della trasmissione.

Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 12:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA