Harry e Meghan, precipita la loro popolarità: nel Regno Unito mai così bassa

Mercoledì 8 Settembre 2021 di Francesca Nunberg
Harry e Meghan, precipita la loro popolarità: nel Regno Unito mai così bassa

Sarà la lontananza, sia pure in tempi di iperconnessione. Forse stando al di là dell'oceano, Meghan Markle e il principe Harry non si rendono conto di quante ripercussioni abbiano ciò che dichiarano, certo è che la loro popolarità precipita ogni giorno di più. Secondo un nuovo sondaggio di YouGov avrebbe raggiunto i minimi storici, almeno nel Regno Unito.

Tira una brutta aria, insomma, soprattutto dopo l’intervista bomba in tv che la coppia ora residente in California ha rilasciato a Oprah Winfrey lo scorso aprile, in cui ha accusato la royal family persino di razzismo. I britannici sembrano averne abbastanza dei continui attacchi dei Sussex: i nuovi dati indicano che ormai solo il 34% degli inglesi giudica Harry favorevolmente, mentre la popolarità di Meghan raggiunge uno stentato 26%: il principe, 36 anni, avrebbe quindi perso 9 punti rispetto al suo precedente 43%, mentre la moglie, 40 anni, pur essendo scesa di soli tre punti percentuali (ad aprile era al 29%) certo non gode di fama lusinghiera.

 

 

Tanto per non fare paragoni, al momento la regina ha la più alta stima di sempre da parte dei suoi sudditi e il principe Andrea la più bassa. La sovrana piace all’80% degli intervistati, seguita dal principe William e Kate Middleton (con il 78 e il 75%) mentre l’unica eccezione è rappresentata dal principe Andrea di York, la pecora nera sempre più a picco, soprattutto dopo essere stato associato allo scandalo del miliardario pedofilo Jeffrey Epstein. Il secondo figlio maschio della regina aveva un gradimento già molto basso, del 10%, ma dopo le accuse di violenza da parte di una donna che all’epoca avrebbe avuto solo 17 anni, la sua popolarità è crollata al 6%.

Oltre alla reazione negativa che l’intervista tv dei duchi di Sussex ha avuto sull’opinione pubblica (basti ricordare che in anno hanno perso 700 mila follower su Instagram), hanno pesato molto anche le loro affermazioni sull’emergenza in Afghanistan. «Il mondo è estremamente fragile in questo momento e il dolore che si prova per quanto sta accadendo lascia senza parole, abbiamo il cuore spezzato», hanno scritto sul sito della loro fondazione benefica Archewell, sottolineando quanto questa crisi globale sia «esacerbata dalla costante disinformazione», invitando a fare donazioni in segno di solidarietà, senza specificare però quanto loro stessi avrebbero devoluto.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA