Giada Giovannelli sconvolta dopo l'aggressione: «Sono a pezzi, ho chiamato i carabinieri»

Mercoledì 2 Settembre 2020
Giada Giovanelli sconvolta dopo l'aggressione: «Sono a pezzi, ho chiamato i carabinieri»

Torna a sfogarsi su Instagram la ex concorrente di Temptation Island, Giada Giovannelli, aggredita dal padre ieri. La foto del suo volto insanguinato poco dopo le botte ricevute avevano fatto il giro del web. «Ecco mio padre» aveva scritto la fidanzata di Francesco Branco sotto alla sua foto, accompagnando una lunga spiegazione dell'accaduto. «Tutto ok… ma mi sono rotta il ca**o di stare zitta». Nelle ultime storie è tornata sulla vicenda, chiarendo alcuni punti oscure e dinamiche ancora da decifrare: 

Temptation Island, Giada e Francesco insieme dopo il falò: «Ecco come abbiamo trascorso la prima notte»
 

Giada: mi scuso per la foto forte

«Sono a casa, mi scuso per la foto di prima che è stata un po’ forte - dice la Giovanelli nelle sue storie Instagram -. L’ho fatto perché avevo voglia di lasciarmi andare, avevo voglia che “una persona” si renda conto di certe cose e che magari ci rifletta per bene su […] Oggi ho litigato e poi è successo quello che è successo, e sicuramente chiarirò con chi devo chiarire perché, per chi mi segue da un po’ sa che non lascio nulla incompleto perché soprattutto in certi casi è giusto così. Sicuramente vi chiedo di non farmi domande particolari perché non posso raccontarvi tutta la via vita perché non sarebbe corretto nei confronti dei miei cari […] Ho letto alcuni dei vostri messaggi e vi ringrazio, stasera sono un po’ “sulle nuvole” perché sono veramente a pezzi, però da domani cercherò di farvi compagnia con il mio solito sorriso e parlare di cose più leggere. È stato difficile parlare con voi perché perché più persone sanno che per me è reale la cosa (forse questa frase è un po’ complicata da capire per chi non ci è passato). Buonanotte, domani è un altro giorno».

Temptation Island, la foto choc di Giada Giovannelli col volto insanguinato: «Questo è mio padre»

«Ho messo un filtro super potente così posso tornare a parlare perché sono ancora molto gonfia - spiega la Giovanelli -. Non ho parlato più perché ieri ho pianto molto, ora parlo ma poi basta perché voglio tornare alla normalità. Non ve l’ho detto ma è ovvio che ho chiamato i carabinieri, l’ambulanza ed è iniziato tutto l’iter. Il sangue mi è colato per più di un’ora. Sono veramente scioccata. Ieri ho messo la foto perché avevo una rabbia che non potete immaginare, quindi ho postato la foto e lo rifarei. Alcuni commenti che ho ricevuto che mi hanno intimato di stare zitta, come se mi dovessi vergognare, ma vergognare di che cosa? Per questo ho deciso di chiudere il profilo e renderlo privato, darò io l’accesso alle persone che meritano».

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Buonanotte 🌙 ❤️

Un post condiviso da Giada Giovanelli (@giadapole) in data:

 

Ultimo aggiornamento: 17:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA