Gaza, rapper 12enne canta fra le macerie: «Volete vedere il dolore?». Oltre 4 milioni di visualizzazioni

Giovedì 20 Maggio 2021 di Alessio Esposito
Gaza, rapper 12enne canta sulle macerie dei palazzi: oltre 4 milioni di visualizzazioni in pochi giorni

Il suo nome da rapper è MC Abdul, ha 12 anni, e pubblica canzoni sui social. Una storia come tante, se non fosse che il giovane cantante viene da Gaza e il video del suo ultimo pezzo, "Palestine", è stato girato sulle macerie dei palazzi distrutti dai razzi israeliani. Su Instagram, dove la clip ha superato 4 milioni e mezzo di visualizzazioni in soli 4 giorni, MC Abdul scrive: «L’ultima settimana è stata particolarmente dura per casa mia, Gaza City. Voglio che il mondo sappia quello che accade in Palestina. È la musica che mi fa andare avanti».

"Palestine" - La canzone è un "freeverse" sulla base di "Cleanin' Out My Closet" di Eminem, ed è stata realizzata con l’aiuto del producer irlandese GMC Beats. Quello di MC Abdul è un testo di denuncia che parla delle condizioni dei cittadini palestinesi in questi giorni di conflitto con Israele: «Volete vedere il dolore? - rappa il 12enne - Guardate le facce della gente. Immaginate d’essere cacciati dall’unica casa che avete avuto». Cappellino al contrario e kefiah al collo, il ragazzino palestinese si muove sullo sfondo di una Gaza devastata dalla guerra. «State tutti al sicuro - scrive su Instagram MC Abdul -, tutto quello che vogliamo è la pace».

Ultimo aggiornamento: 12:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA