Fausto Leali, la moglie lo difende: «Ha sbagliato, ma non è né razzista, né fascista»

Martedì 22 Settembre 2020
Fausto Leali, la moglie lo difende: «Ha sbagliato, ma non è né razzista, né fascista»

«Mio marito ha sbagliato, è vero, ma non è un razzista, la sua musica oltretutto affonda le radici proprio nel blues. E non è neanche un fascista, Fausto in 50 anni di carriera non si è mai schierato politicamente». Germana Schena, la moglie di Fausto Leali, difendeo - in un'intervista a Chi in edicola da mercoledì 23 settembre - il marito squalificato dalla Casa del Gf Vip per una frase razzista nei confronti di Enock Barwuah, il fratello di Mario Balotelli.

LEGGI ANCHE Gf Vip, Fausto Leali squalificato per frasi razziste. Enock: «Ma io lo perdono»

«Era partito con l'intenzione di divertirsi - aggiunge la moglie del cantante - lui è abituato a stare con i giovani, invece si vede che trovarsi chiuso lì dentro con persone con cui non ha confidenza l'ha messo a disagio e ha fatto delle gaffes, anche importanti. In realtà è un uomo buono, generoso, mentre nella Casa l'ho visto nostalgico, pensieroso... Insomma, non è certo venuta fuori la sua vera personalità», conclude.
 

Ultimo aggiornamento: 20:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA