Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Chiara Nasti e Zaccagni, bufera sul web per il gender reveal all'Olimpico. Lei replica: «Siete solo invidiosi»

L'influencer napoletana non ci sta e risponde per le rime agli hater

Venerdì 20 Maggio 2022 di Costanza Ignazzi
Chiara Nasti e Zaccagni, bufera sul web per il gender reveal all'Olimpico. Lei replica: «Siete solo invidiosi»

ROMA Rigore a porta vuota, uragani di coriandoli azzurri, giochi pirotecnici e mascotte danzanti con tanto di ciuccio in bocca. It's a boy, è la scritta che lampeggia sui maxischermi dell'Olimpico per la serata speciale dell'influencer napoletana Chiara Nasti e dell'attaccante della Lazio Mattia Zaccagni, che proprio allo stadio hanno scoperto (insieme a parenti e amici) di aspettare un maschietto. Un gender reveal party in salsa calcistica ampiamente documentato sui profili Instagram della coppia social per la gioia dei follower (oltre due milioni tra l'uno e l'altra) che hanno seguito trepidanti l'annuncio del fiocco azzurro dei loro beniamini innamorati.

Gender reveal party, non solo Nasti e Zaccagni: la festa per rivelare il sesso che viene dagli Stati Uniti (e che tutti vogliono imitare)

I segreti della wedding planner (per amore) Eva Presutti: «Lasciatevi guidare dalle emozioni, non dai social»


LACRIME E BACI


Minigonna rosa e tacco a spillo lei, camicia bianca e giacca lui: Mattia calcia in porta sotto la sua curva Nord e il maxischermo si illumina, è un maschietto, lui si inginocchia, lacrime, baci, applausi e abbracci di gruppo. E se l'annuncio della dolce attesa era avvenuto durante una partita (Spezia-Lazio), con l'evocativo pallone sotto la maglia dell'attaccante biancoceleste, il seguito della love story non poteva che essere altrettanto sportivo: è stata la sorella di Chiara, Angela, ad organizzare l'evento per pochi intimi all'Olimpico. C'era il presidente della Lazio, Claudio Lotito, che ha regalato una maglietta al nascituro, c'erano i compagni di squadra Luis Alberto e Ciro Immobile (la cui moglie Jessica Melena proprio ieri ha annunciato di aspettare il quarto figlio). Una moda, quella del gender reveal, importata dagli Stati Uniti e che negli ultimi anni sta prendendo piede anche tra influencer e comuni mortali del Belpaese. Generalmente ci si accontenta di un palloncino colorato, una torta con un ripieno rosa o azzurro, tutt'al più qualche piccolo fumogeno in una location esotica e due foto da postare su Instagram.


Perfino la capostipite del genere, la blogger americana Jenna Karvudinis, nel 2008 scoprì il sesso della figlia con una semplice torta dal ripieno rosa. Insomma, tutto uno stadio trasformato in locale privato per il tempo di una sera non si era mai visto. Se l'obiettivo era rompere Internet, come si dice in gergo, l'intento, nel bene e nel male, è riuscito. L'evento di Nastilove e Zaccagni non verrà dimenticato tanto facilmente: soprattutto dagli hater che per l'occasione si sono particolarmente scatenati. Insieme ai like a pioggia (proprio come i coriandoli nel cielo sopra l'Olimpico) è arrivata infatti anche una prevedibile bufera social, dove in molti hanno pensato di definire la trovata una «trashata colossale».


CAFONATA E RISPOSTA
«Cafonata imbarazzante» è stato uno dei commenti più gettonati (nonché dei più educati) rivolti alla felice coppia. «E per il battesimo che fanno, affittano il Vaticano? Aiutateli», hanno sibilato su Twitter. Apriti cielo: Chiara Nasti è scesa in campo (in senso figurato, ma solo stavolta) per difendere il suo momento magico, riesumando per l'occasione il noto concetto della volpe che non arriva all'uva. «La verità - ha tuonato sui social - è che non avete mai visto una cosa simile. Non solo abbiamo vissuto un momento super emozionante e speciale (il più bello della nostra vita), ma siamo stati così originali che a certa gente non scende giù. Grazie per tutta questa attenzione, sempre. Continuate così». Qualche emoticon con cuore dedicata agli invidiosi, poi Chiara ha chiuso l'argomento rendendo il profilo privato per l'occasione, un modo come un altro per ribadire il tutto. Zaccagni, per ora, tace. E si gode i tifosi che esultano per l'arrivo di un nuovo aquilotto.

 

Ultimo aggiornamento: 22 Maggio, 11:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA