Morta la cantante sudcoreana Sulli È giallo sulle sue ultime ore di vita

Martedì 15 Ottobre 2019
IL CASO
La stella del pop sudcoreano Sulli (nella foto) è stata trovata morta nella sua casa a sud di Seoul. 25 anni, membro della band al femminile «f (x)» era nota anche come attrice (Persona su Netflix il suo ultimo lavoro). Il suo nome vero è Choi Jin-ri e la polizia indaga sulle cause. La giovane non rispondeva alle telefonate del suo agente che ha poi avvisato le autorità. Secondo i media locali potrebbe trattarsi di suicidio. In passato, Sulli era stata vittima di cyber-bullismo e sono in molti, nei commenti social, a collegare la sua morte a questa esperienza. Non vi è dubbio, comunque, che l'attrice e cantante sudcoreana fosse rimasta particolarmente scossa da una serie di situazioni che l'avevano danneggiata e impaurita. Sulli era attesa nel programma della tv coreana The Night of Hate Comments in cui vengono invitate star e celebrità che hanno subito cyber bullismo per parlare delle loro vicende. Dopo la scoperta della morte dell'attrice e cantante sono immediatamente scattate le indagini della polizia per cercare di venire a capo di una vicenda che ha scosso l'intero paese e rattristato migliaia di fan. «La morte di Sulli non dovrebbe essere segnalata come un suicidio ma un omicidio», ha twittato un fan, aggiungendo che la pop star «è stata attaccata costantemente».
La star, che aveva oltre cinque milioni di follower su Instagram, è stata un ex membro della band f(x), di genere k-pop, fino a quando non ha lasciato il gruppo nel 2015 per concentrarsi sulla sua carriera di attrice. La notizia della sua morte è rimbalzata sui social ed ha rapidamente scalato la classifica delle tendenze di Twitter con oltre un milione di post che parlano di lei.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA