MALORE IMPROVVISO
MESTRE È mancato Giorgio Galvani di quella che è

Mercoledì 10 Novembre 2021

MALORE IMPROVVISO
MESTRE È mancato Giorgio Galvani di quella che è considerata la pescheria di Mestre per eccellenza. Aveva 76 anni e fino ad una decina di giorni fa stava benissimo, andava a pescare e soprattutto lavorava al banco del mercato di San Michele che la sua famiglia ha aperto tanti anni fa tramandando il mestiere di generazione in generazione. Si è sentito male qualche giorno fa, lunedì è stato ricoverato all'ospedale dell'Angelo e la notte scorsa è morto. Sarà l'autopsia a chiarire le cause, e quindi per i funerali la famiglia dovrà ancora attendere, come faranno i tanti amici e clienti che conoscevano Giorgio da sempre e che vorranno sicuramente dargli l'ultimo saluto. I Galvani lavorano con il pesce sin dai bisnonni, andavano di notte in barca a Venezia a prendere il pesce fresco che vendevano il mattino dopo al banco di Mestre. Quel banco che ha visto e vede clienti di rango della Mestre bene come gli Agnelli, il principe Furstenberg e, al giorno d'oggi, lo stesso sindaco Luigi Brugnaro. Tutti clienti affezionati che conoscono la qualità dell'offerta ma non solo, perché al banco dei Galvani si trova sempre anche l'opportunità di scambiare due parole, in amicizia e simpatia, con Wally, Marino, Bruno e, fino a qualche giorno fa, con il sempre presente Giorgio. Giorgio Galvani gestiva, infatti, l'attività con i collaboratori, con la moglie Paola Wally e col fratello Alessandro finché non è morto 5 anni. Oltre alla moglie, lascia le figlie Martina, Giorgia, Carolina e Giulia, e 5 nipoti. (e.t.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA