Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La crescente attenzione verso i più piccoli ha spinto una mamma di due

Domenica 27 Dicembre 2015

La crescente attenzione verso i più piccoli ha spinto una mamma di due gemelle di 5 anni a darsi da fare per creare una piattaforma online che aiuti i genitori a orientarsi sulle attività dedicate ai bambini. È nato così il portale www.veneziadeibambini.it che consente di monitorare eventi, laboratori, attività didattiche, ma anche cinema, teatro e musei dedicati ai bambini. L'idea è venuta a Martina Stipitivich. «È online da solo due mesi, ma ho voluto creare una sorta di bacheca virtuale dove poter trovare le informazioni su cosa fare in città con i bambini - ha dichiarato Stipitivich - una pagina vivace e viva, a misura di genitore e di bambino. Il portale mira a diventare parte attiva nella pianificazione e organizzazione di incontri ed eventi per le famiglie della laguna».
Curioso come l'idea sia sorta sull'esperienza personale: «Cercando qualcosa da fare nei fine settimana mi sono detta che se potevo farlo per me, il servizio sarebbe potuto essere esteso anche agli altri, rendendolo pubblico», ha raccontato l'ideatrice.
La creatività di questa madre l'ha portata a sostenere in maniera attiva alcune manifestazioni anche a carattere regionale. Il progetto, in collaborazione con la Municipalità di Lido e Pellestrina, si è quindi arricchito della possibilità di fruire degli spazi all'interno della scuola lidense Giovanni XXIII. Per offrire un servizio dinamico e diversificato a seconda delle esigenze delle persone sparse sul territorio, Stipitivich ha creato tre pagine Facebook dedicate a centro storico, Lido e terraferma.
«Al momento è solo un portale web - ha concluso - ma sto prendendo in considerazione l'idea che diventi una associazione culturale o di promozione sociale».
Tomaso Borzomì

© riproduzione riservata

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci