JESOLO
Jesolo sempre più città di presepi. Dopo il monumentale presepe

Giovedì 23 Dicembre 2021
JESOLO Jesolo sempre più città di presepi. Dopo il monumentale presepe

JESOLO
Jesolo sempre più città di presepi. Dopo il monumentale presepe di sabbia e il presepe di ghiaccio più grande d'Italia, arriva anche il presepe più ecologico ed economico del mondo. A realizzarlo, grazie al recupero di alcuni sassi, è stato lo scultore Sergio Dalla Mora. L'artista ha recuperato dei sassi vagliandone la forma, incollandoli con un prodotto specifico per pietre realizzando appunto la rappresentazione della Natività. «L'idea è nata un anno fa spiega Dalla Mora , parlando con un insegnante di sostegno in servizio in una scuola di Jesolo, per stimolare la creatività dei ragazzi in un modo semplice. Di quel progetto non se ne fece nulla, ma quest'anno ho voluto realizzare ugualmente quest'opera».
NATIVITÀ IN MOSTRA
Il presepe verrà posizionato all'esterno dello studio dell'artista, in via Roma destra 76, e sarà visibile a tutti. Martedì sera, inoltre, in piazza Marina il sindaco Valerio Zoggia e il parroco don Alfredo Costa, hanno inaugurato il presepe allestito dal locale comitato in collaborazione dell'artigiano Vittorio Dorigo. «Questo presepe commenta Roberto Dal Cin, presidente del comitato vuole essere un'iniziativa utile per aggregare la cittadinanza. La dedica è per le vittime degli incidenti sul lavoro: purtroppo abbiamo avuto un lutto anche nella nostra città. Nonostante la prevenzione, la mortalità è ancora alta in tutta Italia».
GLI EVENTI
A proposito di eventi natalizi, in città come da tradizione ritorna anche la musica gospel. Lunedì, alle 21, nella chiesa di San Giovanni Battista, si esibiranno con il loro repertorio i Freedom Gospel Choir. Nati nel 2018 con la direzione artistica del pianista e tastierista Dario Dal Molin, i Freedom sono un gruppo di talentuosi cantati di origine afroamericana. A Cortellazzo continuano le iniziative legate al Borgo delle Meraviglie, tra mercatini e stand enogastronomici. Oggi ci sarà una raccolta regoli che verranno consegnati ai bambini della zona. Per il primo gennaio, l'associazione Just Friends Onlus, ha organizzato Il tuffo di Capodanno. L'appuntamento è fissato alle 10 direttamente con il ritrovo in spiaggia, all'altezza del 23esimo accesso al mare, per un tuffo di gruppo che avverrà un'ora dopo. L'iniziativa, patrocinata dal Comune, servirà per raccogliere fondi da devolvere in beneficenza a favore di bambini e adolescenti portatori di malattie genetiche rare e disabilità.
Giuseppe Babbo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci