Cent'anni di Fausto Coppi: un'opera in due volumi per vivere la leggenda della bici

Fausto Coppi in fuga in una tappa dolomitica
Quest'anno è il centenario della nascita di Fausto Coppi, il Campionissimo. Il mito dell'Airone non accenna a tramontare, anzi. Le sue imprese sui pedali, la sua vita avventurosa e i mitici duelli con l'eterno rivale Gino Bartali, hanno fatto la storia dello sport non solo del ciclismo e restano materia affascinante. Per celebrare l'evento dei 100 anni i giornalisti Auro Bulbarelli e Giampiero Petrucci hanno rivissuto gli anni dell'epopea coppiana in una straordinaria opera in due volumi con Il Gazzettino che alla narrazione storica affianca un monumentale apparato di immagini con molti inediti.



"Coppi per sempre" di Auro Bulbarelli e Giampiero Petrucci, editore Gribaudo.

Nel primo volume in edicola a 12.90 euro più il costo del quotidiano (271 pagine), si parte da Castellania, il paesino tra Tortona e Novi Ligure che ha dato i natali a Fausto e si raccontano gli esordi, la guerra, i duelli con Bartali, l'annus horribilis, il 1951, in cui morì tragicamente il fratello Serse Coppi. Ci sono foto di Coppi col mentore e massaggiatore Biagio Cavanna, il Campionissimo ridotto a una maschera di fango dopo il Giro di Lombardia, le immagini di Coppi in fuga nello scenario maestoso di Predazzo dopo una foratura di Bartali. Il volume è arricchito da una prefazione di un altro grande mito del ciclismo: Eddy Merckx. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 26 Maggio 2019, 05:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cent'anni di Fausto Coppi: un'opera in due volumi per vivere la leggenda della bici
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti