Frigo, Basso e Lazzaro si aggiudicano il Rizzi

Domenica 25 Agosto 2019
Con l'articolo La mia verità su di noi, Piccoli maestri, pubblicato su Il Mattino di Padova, il giornalista Sergio Frigo si è aggiudicato il Premio riservato alla sezione Arte e Cultura; Con Passione da generazioni invece, uscito su La difesa del popolo, Pino Lazzaro ha trionfato nella sezione Società e Ambiente. Infine, miglior Intervista è stata giudicata quella di Giulia Basso in Franklin Foer, la libertà della Silicon Valley finita nell'orrendo Facebook, nelle pagine de Il Piccolo di Trieste. Assegnata una menzione speciale, a Francesco Verni per l'intervista Manara: L'erotismo? Nel fumetto c'è altro, su Il Corriere di Verona. Sono stati svelati ieri i vincitori del Premio giornalistico Paolo Rizzi, dedicato alla penna del critico d'arte de Il Gazzettino, scomparso nel 2007. Nel corso della cerimonia conclusiva che si terrà a Venezia venerdì 4 ottobre alle 18 alla Scuola Grande di San Rocco, fra i tre nomi sarà indicato il super vincitore dell'edizione 2019. Sarà presente un celebre ospite al quale a sua volta sarà assegnato il Premio Rizzi alla Carriera: Bruno Vespa (nella foto). Nel 2007, per ricordare la figura di Paolo Rizzi, prese vita un'Associazione culturale a lui dedicata, avente nel contempo scopo di dare ulteriore voce al territorio e ai suoi protagonisti. Fiore all'occhiello dell'Associazione, presieduta dalla socia fondatrice Rina Dal Canton, proprio il Premio Giornalistico rivolto ai giornalisti regolarmente iscritti all'Ordine. Ha presieduto la giuria Vittorio Pierobon, già vice-direttore de Il Gazzettino, affiancato da Arianna Boria (Il Piccolo di Trieste), Dennis Dellai (Il Giornale di Vicenza), Enzo Di Martino critico d'arte de Il Gazzettino, Alessandro Zangrando (Il Corriere del Veneto), Leopoldo Pietragnoli in rappresentanza del Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti del Veneto, e Damiano Rizzi curatore del Premio. Affiancati, nel decretare il super vincitore, da una giuria di Grandi lettori: Danilo Callegari, Stefano Campagnolo, Giorgio Cavazzano, Gianpiero Menegazzo, Pino Musolino, Rosario Rizzuto, Karole Vail. Ai vincitori premi in denaro dalla Fondazione Archivio Storico Vittorio Cini, altri da sponsor tra cui Vetrerie Archimede Seguso e Tenuta Venissa, rinfresco di Eligio Paties dei Do Forni.
Riccardo Petito
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA