Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

E' La sabbia dei miracoli il tema scelto per Sand Nativity 2021

Venerdì 26 Novembre 2021
JESOLO
E' la sabbia dei Miracoli il tema scelto Jesolo Sand Nativity, il presepe di sabbia che verrà inaugurato l'8 dicembre. Quest'anno la Natività è stata realizzata in piazza Trieste, in un'area di circa 750 metri, coperta da un'imponente tensostruttura, gli artisti hanno modellato 700 metri cubi di sabbia realizzando 12 sculture che racconteranno i miracoli di Gesù come invito a riflettere sul significato della salvezza. Dopo l'anno di stop imposto dalle misure di prevenzione della pandemia, il presepe di sabbia nato vent'anni fa grazie a un'intuizione tutta jesolana promossa negli anni dal Comune, con la collaborazione delle società partecipate Jesolo Turismo e Jesolo Patrimonio, si prepara a stupire i visitatori.
Il presepe si presenterà con un allestimento grandioso e una mostra ricca, fatta di sculture monumentali e scorci prospettici con scenografie dipinte e ulivi, che accompagneranno i visitatori in un percorso emozionale e spirituale unico. Confermata anche la raccolta benefica con le donazioni dei visitatori che ad oggi hanno permesso di finanziare vari progetti in tutto il mondo per un valore di 700 mila euro. A tal proposito va segnalato che il personale dell'Ufficio di informazione e accoglienza turistica, ha deciso di lanciare una iniziativa di beneficenza in accordo con l'amministrazione comunale. Quest'anno, infatti, i dipendenti dello Iat si occuperanno di offrire il servizio di visite guidate all'ormai tradizionale presepe di sabbia a tutti i visitatori, scolaresche ea i gruppi organizzati che ne faranno richiesta.
Il servizio avrà un costo di 30 euro ma il personale ha dato la propria disponibilità per svolgere questa attività in maniera completamente gratuita, per poter così devolvere parte del ricavato raccolto in beneficenza, chiedendo di sostenere i progetti che l'amministrazione deciderà di finanziare. «Non posso che ringraziare i dipendenti dello Iat ha detto il sindaco Valerio Zoggia - che in questa occasione dimostrano, oltre alla consueta professionalità, di avere un gran cuore». (g.bab.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci