Domenica 26 Maggio 2019, 00:00

«Biennale alla Fellini e anche tanto kitsch»

LA VISITAIl primo approccio è stato impegnativo: superare i controlli all'ingresso. Anzi, addirittura un po' prima: la consegna di un trolley al deposito bagagli. Una burocrazia tortuosa, anche un tantino indisponente e pure un codicillo da osservare. Insomma, un'accoglienza un po' rude, ma poi tutto è andato via liscio grazie alla cortesia degli addetti al check point. Da una parte il mondo, dall'altra la Biennale Arte. Il Gazzettino ha scelto di fare una passeggiata tra Giardini di Castello e Arsenale, con Massimiliano Finazzer Flory,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Biennale alla Fellini e anche tanto kitsch»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER