«Stavo per morire soffocato» Salvato dai portieri

Domenica 28 Febbraio 2021
«Stavo per morire soffocato» Salvato dai portieri

FONTIVEGGE
Sarebbe molto probabilmente morto soffocato dal fumo che aveva invaso il suo appartamento senza che se ne fosse reso conto. Ma per sua fortuna sono arrivati degli angeli a salvarlo. Angeli sotto forma di persone che lavorano come portieri e che sono riusciti a fare in modo assieme ai vigili del fuoco che una potenziale tragedia si trasformasse soltanto in una brutta avventura.
Siamo in un condominio nella zona di Fontivegge. Sono circa le dieci di venerdì sera, quando l'odore del fumo si propaga all'interno del condominio. Dopo qualche istante, il personale della One che svolge servizio di portierato all'interno del condominio capisce che quell'odore inconfondibile di fumo arriva dall'interno di un appartamento. Un appartamento in cui vive un uomo cinquantenne, solo.
Immediata scatta la chiamata di soccorso ai vigili del fuoco, dal momento che i portieri temono che a quell'uomo che vive solo possa essere capitato qualcosa di brutto. I pompieri stanno per buttare giù la porta dell'appartamento quando l'uomo stesso viene ad aprire: il trambusto al di fuori del suo appartamento lo ha svegliato, e una volta aperti gli occhi si è reso conto del fumo che arriva dal fornello della cucina. Aveva messo sul fuoco una pentola e poi si era addormentato. Ma per sua fortuna la presenza di persone preposte alla security lo ha salvato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA