Sì all'ospitalità di studenti terremotati

Mercoledì 14 Agosto 2019
A tre anni dal devastante sisma che ha sconvolto il Centro Italia ancora molto è da realizzare, con intere comunità che vivono i disagi di una ricostruzione lenta e farraginosa.
Il Popolo dei Terremotati, espressione del Coordinamento Nazionale Alluvionati e Terremotati Italiani della Associazione Europa Cultura Italia, ha raccolto con entusiasmo la proposta del sindaco di Forni di Sopra, Marco Lenna, di ospitare per un week end lungo a settembre, una quarantina di giovani studenti delle quattro regioni (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria) per permettere loro di visitare e conoscere le Dolomiti. Il tutto sotto la guida dei loro accompagnatori.
Il Coordinamento Nazionale Aec lo scorso anno ha nominato quattro Comuni simbolo del sisma 2016 (Amatrice, Arquata del Tronto, Campotosto e Norcia) ed ora si rende portavoce per concretizzare la proposta del sindaco Lenna per giungere alla sottoscrizione delle convenzioni per ospitare gratuitamente questi ragazzi al fine anche di allentare in loro il ricordo di quei tristi giorni. La presidente di Aec Europa Italia, Mariapaola Meli e il presidente del Coordinamento nazionale Alluvionati e terremotati Italiani, Antonio Maria Rinaldi si augura che l'iniziativa possa realizzarsi a breve e sia fautrice di uno scambio di esperienze con i giovani friulani, una volta ritornati alla normalità nelle aree terremotate.
© RIPRODUZIONE RISERVATA