Venerdì 12 Ottobre 2018, 00:00

Parolacce, punizioni e scatti di rabbia nelle segnalazioni fatte agli inquirenti

Parolacce, punizioni e scatti di rabbia  nelle segnalazioni fatte agli inquirenti
LE ACCUSEUDINE L'insegnante friulana coinvolta nell'inchiesta della Procura di Udine, secondo le testimonianze e le risultanze investigative raccolte dagli inquirenti, si sarebbe resa protagonista di improvvise esplosioni di rabbia, anche durante le ore di lezione, e avrebbe inveito nei confronti dei suoi alunni, talora anche tenendo il volto vicino a quello del destinatario delle sue parole. In qualche caso, li avrebbe etichettati con epiteti come ebeti o asini o anche suini. Le segnalazioni giunte agli investigatori parlano anche di altri...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Parolacce, punizioni e scatti di rabbia nelle segnalazioni fatte agli inquirenti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER