MOBILITÀ
PORDENONE Come garantire il diritto allo spostamento riducendo

Lunedì 9 Dicembre 2019
MOBILITÀ
PORDENONE Come garantire il diritto allo spostamento riducendo l'impatto ambientale entro il 2030? Quale scenario di mobilità elettrica abbiamo di fronte e quale possiamo prevedere nel prossimo futuro? Come possono contribuire le aziende a questa trasformazione e quali le opportunità da mettere in campo? Saranno questi i temi al centro dell'E-Mobility Day 2019 organizzato da Bluenergy Group, e dal Consorzio Pordenone Energia, in collaborazione con Unindustria Pordenone, Nissan, Scame e Confcommercio Ascom Pordenone, in programma domani nella sala convegni di Unindustria Pordenone. L'incontro, che rappresenta il primo appuntamento organizzato a Pordenone per affrontare queste tematiche e fare il punto della situazione in città e in regione sulle opportunità della e-mobility, sarà anche l'occasione per far conoscere e valutare i vantaggi tecnico-economici per introdurre la mobilità elettrica in azienda e per raccontare alcune case history di aziende che la utilizzano. Dopo i saluti introduttivi di Cristina Amirante, assessore all'Urbanistica, Valerio Pontarolo, presidente del Consorzio Pordenone Energia, e Alberta Gervasio, amministratore delegato di Bluenergy Group, i lavori saranno aperti dalla relazione di Gabriella Chiellino, fondatrice e presidente eAmbiente, sul contesto e i driver del cambiamento per la transizione verso una mobilità sostenibile. La prima parte dell'evento sarà dedicata ad approfondire lo sviluppo di un modello di business elettrico per le imprese, evidenziando anche il ruolo crescente che le multiutility possono assumere quali fornitori di servizi chiavi in mano nell'ambito della mobilità sostenibile. La seconda parte dell'incontro si aprirà con la presentazione di due case history di aziende che hanno abbracciato il modello di business elettrico di Bluenergy: Media Profili e Golf Club Pordenone.
© RIPRODUZIONE RISERVATA