L'Orchestra alpina apre le danze a Moggio Udinese

Domenica 1 Luglio 2018
L'Orchestra alpina apre le danze a Moggio Udinese

GLI EVENTI
TOLMEZZO Sarà la neonata Orchestra giovanile alpina, fondata a seguito della vittoria del bando regionale legato alla titolazione di Tolmezzo città alpina, ad aprire Carniarmonie 2018, sabato 14 luglio alle 20.45 all'Abbazia di San Gallo a Moggio Udinese, con la direzione di Grigor Palikarov e ospiti il pianista Matteo Andri e la violinista Laura Bortolotto. L'orchestra sarà diretta anche dal noto Alfonso Scarano, con la presenza del violinista Valerio Scarano, domenica 29 luglio alla Pieve di Santa Maria Maggiore di Pontebba. Dunque Carniarmonie sarà il primo palcoscenico di grande valenza di questa neonata orchestra sinfonica di giovanissimi talenti diretta da artisti di chiara fama, al cui interno si conformano anche degli ensemble cameristici, secondo un'organizzazione variabile, per un progetto che intende incentivare la formazione di giovani professori d'orchestra in un contesto professionalizzante. Per il resto del cartellone, sono tanti e vari gli appuntamenti. Tra le orchestre ospiti si evidenziano in particolare, oltre a quelle già nominate, l'Estonian Sinfonietta Soloist con il primo violino Maano Männi (22 luglio a Invillino) e l'Accademia d'Archi Arrigoni con talentuosi solisti, il 3 agosto a Cesclans di Cavazzo. Tra le formazioni da camera c'è da sottolineare il concerto fisarmonicistico con Lev Lavrov, Viacheslav Semionov e Nataliya Seminova con Armonie Russe (28 luglio a Sauris), il Roma Jazz 5et (5 agosto a Comeglians), l'Umbria Ensemble (6 agosto a Zuglio), i Silete Venti!, con la partecipazione di Simone Toni all'oboe in avorio e alla direzione, in collaborazione con l'Anciuti Music Festival, il 25 agosto a Forni di Sopra. Ritorna il celebre Trio di Parma (17 agosto a Malborghetto), e lo straordinario violoncellista Mario Brunello, con la cantante Francesca Breschi e il suonatore di duduk Gourgeni Dabaghyan, per un concerto dal titolo «Danze, lacrime e lamentazioni», il 14 settembre a Piano di Arta Terme. Assieme ai grandi nomi, non mancano come di tradizione gli artisti e le formazioni regionali di spicco che maggiormente si fanno notare non solo in Italia ma anche all'estero, come la Blue Mystic Band per un progetto ideato dal musicologo e musicista Marco Maria Tosolini (4 agosto a Forni Avoltri), il Coro del Friuli Venezia Giulia diretto da Cristiano Dell'Oste insieme all'ensemble La Chimera con la Misa Criolla (12 agosto a Socchieve), il duo Alex Sebastianutto e Sebastiano Mesaglio (14 agosto a Voltois di Ampezzo), Elsa Martin con Alessandro Turchet e Andrea Ruggeri in un concerto-dedica a Pierluigi Cappello (18 agosto a Moggio Udinese), il duo Sara Papinutto e Carolina Pérez Tedesco, il 24 agosto a Cavazzo Carnico. A coronare questa ventisettesima edizione c'è la rinnovata collaborazione con la fotografa carnica Ulderica Da Pozzo, che ha messo a disposizione una ragionata selezione delle sue opere per il libretto del festival. Tutti i concerti di Carniarmonie iniziano alle 20.45. I programmi, le informazioni e gli aggiornamenti sul sito www.carniarmonie.it e sulla pagina facebook del Festival.
A.L.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA