Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Fabbriche digitali, a ottobre via al corso post diploma

Giovedì 9 Settembre 2021

FORMAZIONE
AMARO Formare tecnici esperti dei processi di digitalizzazione di industria 4.0, in linea con i fabbisogni delle imprese del territorio regionale e più in generale dell'Italia. È lo scopo del biennio di istruzione tecnica superiore, post diploma, per 25 giovani, che prenderà il via a ottobre al Parco Tecnologico di Amaro, negli ex spazi di Agemont. Il Tecnico superiore per la digitalizzazione delle imprese TES 4.0 sarà in grado di progettare e contribuisce alla realizzazione dei programmi di digitalizzazione delle imprese, intervenendo con soluzioni 4.0 per l'integrazione tra processi di produzione e di controllo. A promuovere il primo Its della Carnia, la Fondazione Its Alto Adriatico con Carnia Industrial Park, Isis Fermo Solari, Confindustria Alto Adriatico e il nodo IoT di IP4FVG. In particolare il nodo IoT metterà a disposizione degli studenti il proprio living lab, inaugurato a giugno 2021 e dedicato a imprenditori, tecnici e professionisti con lo scopo di sperimentarne potenzialità e soluzioni tecnologiche negli ambiti che vanno dall'Internet delle cose all'intelligenza artificiale, dall'analisi dei dati ai software di ottimizzazione ai cobot (robot concepito per interagire fisicamente con l'uomo in uno spazio di lavoro) e molto altro.
Nei giorni scorsi è stato sottoscritto il protocollo di intesa fra il Carnia industrial Park, la Fondazione Alto Adriatico e la Lef (Lean Experience Factory) di San Vito al Tagliamento. La fabbrica digitale modello di Lef sarà il punto di riferimento per le attività di laboratorio e di sperimentazione pratica per gli allievi del corso. I technical provider della regione, che hanno implementato soluzioni all'avanguardia in Lef, saranno coinvolti nel progetto, ospiteranno gli stage per valutare possibili opportunità di inserimento professionale e placement degli stessi studenti. Grazie all'accordo sarà inoltre possibile promuovere attività di aggiornamento professionale per gli insegnanti delle scuole dell'Alto Friuli e attività di orientamento per gli studenti delle classi quarte e quinte. Una collaborazione strutturata per creare una proposta stabile a disposizione del sistema scolastico e delle imprese. «La scelta di avviare un percorso di studi Its in Carnia e nello specifico un percorso dedicato all'automazione industriale e alla digitalizzazione dei processi produttivi, sul modello 4.0, non è casuale commentano gli organizzatori Nell'area sono presenti numerosi insediamenti produttivi manifatturieri distribuiti nei diversi comuni del territorio: sono oltre 200 (di cui circa 150 nelle aree del Carnia Industrial Park dei comuni di Tolmezzo, Amaro e Villa Santina), con un dato occupazionale in crescita di circa 3.500 unità di lavoro».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci