Dosi per 68 mila bambini, ci saranno gli hub dedicati

Domenica 5 Dicembre 2021

I PIÙ PICCOLI
PORDENONE (d.l.) Con il via libera delle Agenzie regolatorie ai vaccini anche i bambini dai 5 agli 11 anni la Regione si sta organizzando per le somministrazioni. In Friuli Venezia Giulia sono circa 68 mila i bambini compresi nella fascia di età per la quale le immunizzazioni partiranno - secondo la gestione commissariale nazionale guidata dal generale Francesco Figliuolo - che potenzialmente potrebbero essere vaccinati. «Il coordinamento dell'operazione - ha spiegato ieri mattina il vicegovernatore del Fgv, Riccardo Riccardi - sarà seguito dal Burlo Garofolo di Trieste (l'Ircss di eccellenza specializzato nelle malattie e nelle cure dei bambini, ndr) vista la delicatezza e l'importanza della campagna rivolta ai bambini». La Regione sta valutando, in attesa di capire quale sarà la dimensione delle prenotazioni e dunque della situazione da gestire, ad hub dedicati dove le famiglie possano recarsi per vaccinare i bambini. «Non riteniamo - ha detto Riccardi - di fare andare i bambini nei poli vaccinali rivolti alla generalità della popolazione. È probabile che possano esserci tre o quattro poli ad hoc riservati ai bambini e alle famiglie che decideranno di vaccinare i propri figli. Ci sono dei passaggi, come l'accompagnamento e il consenso informato di entrambe i genitori, che ci fanno ritenere opportuna questa organizzazione», ha concluso il vicepresidente che ha detto di temere che le prenotazioni potrebbero non essere altissime.
IL BOLLETTINO
Ieri intanto 829 casi: su 8.169 tamponi molecolari sono stati rilevati 737 nuovi contagi con una percentuale di positività del 9,02%. Sono inoltre 17.733 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 92 casi (0,52%). Cinque i decessi: un uomo di 90 anni di Roveredo deceduto in ospedale, un 83enne di Resia deceduto in ospedale, due uomini di 79 anni di Trieste deceduti in ospedale; un uomo di 76 anni di Trieste deceduto in ospedale. Per quanto riguarda il sistema sanitario regionale, è stata rilevata la positività di uno psicologo, un oss, un farmacista e un infermiere dell'Azienda Friuli centrale; un infermiere, un dirigente e un terapista della riabilitazione dell'Azienda Giuliano Isontina; un infermiere dell'Azienda Friuli Occidentale. Sono stati rilevati poi 17 casi tra gli ospiti delle residenze per anziani (Trieste, Grado, San Dorligo, Pordenone), inoltre sono risultati positivi 12 operatori all'interno delle strutture stesse (Trieste, Grado, San Dorligo della Valle, Udine, Codroipo, Maniago, Monfalcone, Rivignano).
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA