Mercoledì 22 Maggio 2019, 00:00

Sospettati e cacciati dalla Marca

(ef) Quello del 18enne tunisino è solo l'ultimo dei casi di stranieri residenti nella Marca espulsi per legami con il terrorismo islamico. Nel gennaio 2018 I due fratelli di origine macedone residenti tra Susegnana e Conegliano Fikret e Berzat Daliposki, di 44 e 46 anni, allontanati dall'Italia perchè sospettati di aderire ad un'associazione internazionale di terrorismo di matrice jihadista. Diverso il caso di Fagrouch Hmidane, marocchino di 33 anni e imam della moschea di via Pisa, espulso nel 2016 dopo essersi rifiutato ottenuta la...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sospettati e cacciati dalla Marca
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER