Riccardo Szumski torna all'attacco «Misure sanitarie ricatto ai cittadini»

Giovedì 14 Ottobre 2021

«Cadrò sul campo di battaglia». Sono ormai note le posizione di Riccardo Szumski, sindaco di Santa Lucia di Piave e medico di famiglia, sulle cure al Covid, sul vaccino, sul Green pass. E proprio per queste rischia provvedimenti disciplinari da parte dell'Azienda sanitaria Usl 2 e dell'Ordine dei medici. Non è vaccinato, per diverse ragioni, anche di natura sanitaria e personale, ma la sua posizione va contro le regole dettate dal Governo. Centinaia di sanitari trevigiani sono già stati sospesi dal lavoro perché non vaccinati. Ed è quello che rischia anche Szumski, che dice di «non temere la battaglia» e dice, appunto, «cadrò sul campo». Nemmeno lui si aspettava l'arrivo di migliaia di persone martedì sera a Santa Lucia, nel parcheggio di via Foresto Sud per l'incontro dal titolo Pandemia: delirio o strategia?. «Le misure messe in atto non hanno niente di sanitario - ha detto Szumski -: sono fatte per ricattare i cittadini». Intanto in municipio il segretario comunale sta provvedendo a predisporre il sistema di verifica del Green pass per chi deve accedervi. Ma Szumski ha già pronto il suo ufficio esterno, il gazebo sotto il quale lo troveranno cittadini e dipendenti comunali.
Elisa Giraud
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA