PIEVE DI SOLIGO
Campane a festa ieri in molte chiese della diocesi di Vittorio

Giovedì 14 Ottobre 2021
PIEVE DI SOLIGO Campane a festa ieri in molte chiese della diocesi di Vittorio

PIEVE DI SOLIGO
Campane a festa ieri in molte chiese della diocesi di Vittorio Veneto alla notizia che papa Giovanni Paolo I sarà presto proclamato beato. «Attendevamo da tempo questa gioiosa notizia» ammette il vescovo di Vittorio Veneto Corrado Pizziolo successore sulla cattedra di San Tiziano di Albino Luciani, che guidò la diocesi dal 1959 al 1970. «Molte volte, negli ultimi anni, mi sono sentito dire: Sta andando avanti la causa di beatificazione di monsignor Luciani? Quando arriverà la buona notizia?. Finalmente la buona notizia è arrivata: la Chiesa ha riconosciuta la santità che, in modo umile e semplice, egli ha vissuto e testimoniato lungo tutta la sua vita». Ieri papa Francesco ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto che riconosce un miracolo attribuito all'intercessione di papa Luciani.
LA GUARIGIONE
Si tratta della guarigione, a cui la scienza non ha dato una spiegazione, di una bambina affetta da una grave forma di encefalopatia avvenuta nel 2011 a Buenos Aires. Luciani è il primo vescovo beato della diocesi di Vittorio Veneto. «In Paradiso intercede per noi come pastore di questa Chiesa» afferma monsignor Pizziolo. Quello di Luciani è stato un episcopato significato, caratterizzato dall'umiltà e dalla presenza: «Tante persone in questi anni mi hanno detto con gioia e orgoglio: Io sono stato cresimato da monsignor Luciani! Io sono stato ordinato prete da monsignor Luciani!» testimonia monsignor Pizziolo che conobbe personalmente Luciani, all'epoca patriarca di Venezia, quando era cappellano a San Martino di Lupari. «Tra la diocesi e monsignor Luciani si è stabilito un legame che mai più si spezzerà. Un legame di memoria e di esemplarità, ma soprattutto un legame spirituale che ci mantiene in relazione con lui. D'ora in poi afferma il vescovo - potremo pregarlo chiedendogli di accompagnare e di sostenere il cammino della nostra Chiesa di Vittorio Veneto che egli ha amato profondamente e servito con grande dedizione. Invito tutti a ringraziare il Signore per questo evento di grazia che segue di pochi mesi il riconoscimento della santità di un altro nostro diocesano, il martire padre Cosma Spessotto».
LE REAZIONI
Tante le reazioni di gioia ieri alla notizia che papa Luciani sarà beato. «Il papa del sorriso esprime in beatitudine il volto di una comunità cristiana ricca di fede, speranza e carità, aperta al mondo ed eloquente per i suoi gesti di amore - affermano il presidente dell'istituto diocesano Beato Toniolo Stefano Zanin e il direttore scientifico Marco Zabotti - E siamo proprio lieti che questo annuncio avvenga in questo tempo in cui l'umanità tutta ha bisogno proprio di una santità credibile, coerente e generosa, umilmente al servizio». L'istituto esprime poi la sua gratitudine al cardinale pievigino Beniamino Stella «per tutto il lavoro compiuto come postulatore della causa di beatificazione e per essere stato il donatore che ha consentito alla diocesi di Vittorio Veneto di diventare proprietaria della casa natale di Luciani».
L'EVENTO
E la sua Vittorio Veneto ospiterà, sabato alle 20.30 al teatro Da Ponte, la prima assoluta dell'oratorio in sei quadri Albino Luciani Pastore e Padre-da Vescovo di Vittorio Veneto a Papa del sorriso. La composizione per soli coro e orchestra sinfonica è opera del musicista Luigi Salomon con testi di Camillo De Biasi. «Senza dubbio - dichiara l'assessore alla cultura Antonella Uliana - il luogo più adatto ad ascoltare, per la prima volta, questo racconto in musica non può che essere la nostra città in cui Albino Luciani fu vescovo. Fu proprio durante questo periodo che emersero le caratteristiche del suo indirizzo pastorale improntato alla modestia e alla sensibilità verso i problemi sociali. Indubbiamente fu un uomo che riuscì a farsi amare da tutti». Ingresso con Green pass e prenotazione al 347 4490102.
Claudia Borsoi
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA