Frusi e la Colombari in corsa con Fdi, Boscariol con la Lega

Giovedì 12 Agosto 2021
Frusi e la Colombari in corsa con Fdi, Boscariol con la Lega

CONEGLIANO
Sta prendendo forma, anche con qualche sorpresa, la composizione delle tre liste che sostengono la candidatura a sindaco dell'imprenditore delle botti Piero Garbellotto: Lega, Fratelli d'Italia e Libertà Civica e Popolare-Conegliano al Centro, anche se servirà il ritorno dalle ferie, subito dopo ferragosto, per definire il tutto. La notizia forse più eclatante riguarda Fratelli d'Italia, con la ridiscesa in campo e l'inserimento nella lista di questo partito di Renzo Frusi, già consigliere comunale e capogruppo di Alleanza Nazionale dal 1995 al 2007. Dopo la caduta della giunta Ghizzo, nel 1998 fu uno dei maggiori sostenitori, assieme all'avvocato Salvatore Campoccia, che fu poi vicesindaco, della vasta coalizione di centrodestra, che vinse sostenendo la candidatura a sindaco di Floriano Zambon.
GLI ALTRI NOMI
Nella stessa lista di Fratelli d'Italia è molto probabile l'inserimento di Sonia Colombari, ex assessore alle Politiche sociali di Forza Italia, di cui in precedenza era stata a lungo consigliere, oltre a quella di Eugenio Faldon e Elisa Ceschin, ma non quella di Christian Battistella, capolista nel 2017, che ha aderito a Conegliano Avanti Tutta di Fabio Chies. È certa invece quella di Lorenzo Burgio, presidente del circolo cittadino del partito e in passato consigliere comunale di Forza Italia e poi per un breve periodo presidente di Savno.
Nella lista della Lega, che dovrebbe essere presentata in ordine alfabetico, quindi senza nessun capolista, ci saranno sicuramente gli ex consiglieri Cristiano Basei e Paola Nalon (ma non Silvia Marcon, che è confluita in Forza Conegliano, e l'ex presidente del consiglio Giovanni Bernardelli, che si è preso una pausa dopo tanti anni di impegno, non condividendo del tutto le scelte del suo partito e per il suo forte legame con Chies).
IL CARROCCIO
Nella lista della Lega sarà presente Maurizio Tondato, già dirigente di lungo corso del comune Conegliano e poi di quello di Treviso, fino a quando è andato in pensione. Della lista farà quasi sicuramente parte anche Christian Boscariol, che nel 2017 era stato il più votato con 155 preferenze. «Io ho dato la mia disponibilità - ha detto - ma mi atterrò, come sempre, alle decisioni del partito». Nella giunta Chies era stato nominato assessore, ma dopo un anno gli erano state ritirate dal sindaco le deleghe per motivi che non sono mai stati chiariti sino in fondo, ma lui ha continuato ad essere sempre in prima linea ai gazebo e alle attività del partito. Infine la lista Libertà Civica e Popolare-Conegliano al Centro, di cui è referente Luciano Finesso. Francesco Polo, ex consigliere dei Popolari e direttore del centro culturale Humanitas, si è autoescluso, per un alto incarico che dovrà assumere in diocesi. Ad esserci saranno sicuramente l'ex consigliere dei Popolari Stefano Dugone (che in precedenza era stato assessore) e Giovanni Grassi. Per l'eventuale inserimento di Floriano Zambon, che si è messo a disposizione, si dovrà attendere la prossima settimana, mentre è probabile quello di Luciano Finesso e Alessandro Toffoli.
Giampiero Maset
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA