Caccia alla droga fra giardinetti e scuole del centro

Giovedì 21 Marzo 2019
I CONTROLLI
TREVISO (n.c.) I giardinetti di Sant'Andrea, via Fiumicelli, via Roma ma anche le mura cittadine, nei pressi degli istituti scolastici della città, e le zone verdi del centro. Questi i luoghi che durante la mattinata di ieri sono stati passati al setaccio dagli agenti delle volanti della questura, coordinati dal dirigente Marco Masia, e da un'unità cinofila, incaricata di scovare spacciatori o nascondigli di sostanze stupefacenti.
PRESENZA COSTANTE
I poliziotti, sotto lo sguardo incuriosito di cittadini e passanti, hanno identificato e controllato decine di persone (la maggior parte di nazionalità straniera, alcuni già ben conosciuti alle forze dell'ordine) che si trovavano nelle zone più calde del centro storico, almeno per quanto riguarda lo spaccio delle sostanze stupefacenti. Il bilancio è stato positivo, viste le recenti operazioni delle forze dell'ordine che hanno, nelle ultime settimane, messo a segno diversi arresti di pusher che gravitano in centro storico: nessuna delle persone controllate dai poliziotti e dai cani antidroga è stata infatti pizzicata in possesso di sostanze stupefacenti. Un sintomo questo che indica come la pressione da parte delle forze dell'ordine (sia polizia che carabinieri ma anche polizia locale) sta cominciando a produrre i primi frutti.
LE ZONE CALDE
La presenza della polizia non è passata di certo inosservata tra i residenti del centro storico: l'intervento nell'area dei giardinetti di Sant'Andrea, in via Toniolo, è stata immortalata da una fotografia comparsa sul profilo Facebook del consigliere comunale Davide Acampora. Controlli ai giardinetti di Sant'Andrea, chissà cosa troveranno questa volta -ha scritto l'esponente di Forza Italia- Grazie alle nostre Forze dell'ordine!. Visto l'andamento positivo di questi controlli, la polizia proseguirà su questa linea anche nelle prossime settimane.
© RIPRODUZIONE RISERVATA