Addio a Brovedani, ex delle Frecce Tricolori

Sabato 3 Novembre 2018
Addio a Brovedani, ex delle Frecce Tricolori
TREVIGNANO
Addio all'asso dei cieli. Si è spento Fabio Brovedani, ex pilota delle Frecce Tricolori. Aveva 69 anni. Combatteva da tempo contro una grave malattia ai polmoni che gli causava difficoltà respiratorie. Nell'ultimo periodo la situazione è precipitata. Brovedani è stato ricoverato nell'hospice Casa dei Gelsi dell'Advar di Treviso , associazione che segue persone colpite da tumore. E qui ieri notte il suo cuore ha smesso di battere.
Brovedani ha passato la vita in cielo. Fino al 1988 ha fatto parte della formazione delle Frecce Tricolori. Il 2 novembre del 1981 sopravvisse a un grave incidente durante un addestramento a Rivolto (Udine), dove si trova l'aeroporto sede della pattuglia acrobatica. In quell'occasione morì Antonio Gallus, leader della formazione, che non si lanciò con il paracadute per portare il proprio velivolo lontano dalle case. Venne coinvolto anche Brovedani, che però, nonostante i danni, riuscì a riportare a terra il proprio G91.
Dopo aver lasciato le Frecce Tricolori, Fabio continuò a volare come pilota degli aerei privati della famiglia Benetton. Fino al ritiro. Ora nel mondo dell'aviazione sono in tanti a ricordarlo. A cominciare da Remigio Villanova, padre di Alberto, consigliere regionale della lista Zaia, e soprattutto presidente del Primo Club Frecce Tricolori di Pieve di Soligo. «Era brillante è il suo ricordo l'ho conosciuto nei primi anni 80. Era una grande pilota ma anche e soprattutto una persona estremamente disponibile». I due si sono incontrati per l'ultima volta solo il mese scorso. Proprio il club di Pieve di Soligo ha da poco recuperato e rimesso a nuovo il G91 pilotato nel 1981 da Brovedani, con l'ormai storico numero 2 sulla coda. «Era stato lasciato in condizioni a dir poco precarie sottolinea Villanova Fabio ha fatto in tempo a vedere i lavori di riparazione. Adesso puntiamo a esporlo per far conoscere a tutti la pezzo di storia della nostra aeronautica». Brovedani lascia la moglie Ambra e una figlia. Per volere della famiglia, non ci sarà il funerale. L'ultimo saluto al grande pilota verrà dato con un momento di raccoglimento in forma privata.
Mauro Favaro
© RIPRODUZIONE RISERVATA