Tenta di violentare una ragazza in centro in silenzio davanti al giudice: resta in cella

Sabato 18 Settembre 2021
Tenta di violentare una ragazza in centro in silenzio davanti al giudice: resta in cella

L'INTERROGATORIO
Resta in carcere Ivan Holanek, il 64enne originario della Repubblica ceca che mercoledì pomeriggio ha prima infastidito e poi cercato di usare violenza su una ragazza in pieno centro a Latina. A decidere di confermare la custodia cautelare nella casa circondariale di Latina è stato il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Mario La Rosa, davanti al quale l'uomo è comparso ieri mattina per l'interrogatorio di convalida. Holanek, assistito dall'avvocato Nicolino Sabatino, ha scelto di rimanere in silenzio e avvalersi della facoltà di non rispondere e il giudice, dopo aver convalidato il fermo ha confermato la custodia in carcere.
Il 64enne aveva avvicinato una 19enne in via Duca del Mare mentre era alla fermata del bus: prima aveva iniziato a toccarla poi, alla reazione della ragazza, l'aveva gettata a terra per violentarla. L'intervento dei passanti lo aveva costretto alla fuga ma alla fine era stato bloccato e arrestato a poca distanza dagli agenti della Squadra volante. La vittima ha poi raccontato che il giorno precedente l'uomo aveva già tentato di usarle violenza avvicinandosi a lei a bordo di una bici, denudandosi davanti a lei e mostrandole i genitali. In quel caso la ragazza si era allontanata in fretta dirigendosi verso la sede del Comando dei carabinieri.
L'uomo è accusato di violenza sessuale e lesioni personali visto che mercoledì sera la vittima, sotto choc, è stata accompagnata in ospedale dove le sono state riscontrate alcune ferite alle braccia. Il gip nel provvedimento adottato sottolinea l'esistenza di gravi indizi di colpevolezza a carico di Holanek e, alla luce dei due episodi che si sono susseguiti un giorno dopo l'altro, e rileva il concreto pericolo che se rimesso in libertà l'uomo possa tornare a commettere reati dello stesso genere.
E. Gan.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA