Domenica 18 Agosto 2019, 00:00

«Non ce lo saremmo mai aspettato: sul corpo non c'erano segni strani»

«Non ce lo saremmo mai aspettato:  sul corpo non c'erano segni strani»
IL RACCONTOROVIGO «Non immaginavo nemmeno lontanamente che potessero accadere cose di questo genere contro la mia congiunta. Mai una parola al riguardo e sul suo corpo non abbiamo mai visto un solo ematoma». A parlare è la parente di una delle vittime deli maltrattamenti da parte di Oss e inservienti dell'Iras. La voce della donna che ha deciso di raccontare il suo caso è piena di amarezza. Ancora non riesce a capacitarsi di quello che ha provato in silenzio la sua anziana parente inferma, sottoposta da mesi a brutali vessazioni da parte...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Non ce lo saremmo mai aspettato: sul corpo non c'erano segni strani»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER