Martedì 18 Giugno 2019, 00:00

Identità veneta in soffitta, si fa largo alla città sana

I REFERATIROVIGO Le differenze politiche tra l'attuale Amministrazione e la precedente targata Bergamin si rispecchiano anche nelle deleghe atttibuite agli assessori. Dalla giunta spariscono Identità Veneta (che era in capo all'ex sindaco) e Politiche Venatorie (che gestiva l'ex assessore Stefano Falconi, della Lega), entrano invece nuove competenze: Città Sana affidata a Mirella Zambello, Qualità dell'Aria e dell'Acqua affidata a Dina Merlo e Benessere Animale di Erika Alberghini(nella foto). Per la delega di Zambello, ex sindaco di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Identità veneta in soffitta, si fa largo alla città sana
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER