Giovedì 14 Febbraio 2019, 00:00

Sarebbe arrivato persino ad assoldare un killer per uccidere chi l'aveva tradito.

Sarebbe arrivato persino ad assoldare un killer per uccidere chi l'aveva tradito. Francesco Crosera, l'imprenditore nautico arrestato per i presunti rapporti con il boss ndranghetino Domenico Multari, avrebbe spesso affidato dei lavoretti poco puliti a qualche malavitoso per risolvere questioni personali. È quanto emerge dall'ordinanza di custodia cautelare a carico del 53enne titolare di un cantiere nautico a Portegrandi di Quarto d'Altino, al quale ieri sera sono stati concessi gli arresti domiciliari permettendogli di rientrare nella suia...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sarebbe arrivato persino ad assoldare un killer per uccidere chi l'aveva tradito.
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER