Sabato 14 Luglio 2018, 00:00

I colori, le lacrime, la musica «Il suo mondo senza confini»

L'ADDIOdal nostro inviatoTREVISO Una cascata di fiori candidi: sopra al feretro, ai piedi dell'altare, intorno al pulpito. Bianco dappertutto, tranne che su una corona di rose rosse, girasoli gialli e iris blu, quella firmata da Luciano, Giuliana e Gilberto, fino alla fine fratelli uniti nei colori al quarto di loro quattro. Così ieri Treviso ha detto addio a Carlo Benetton, l'ultimo a nascere e il primo a morire, in quello che «resta il mistero più grande della nostra vita», per citare le parole di don Adelino Bortoluzzi, il prete delle...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I colori, le lacrime, la musica «Il suo mondo senza confini»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER