Doglie in anticipo, partorisce in casa

Martedì 2 Gennaio 2018

ADRIA
Un po' movimentato il modo scelto per venire al mondo dal piccolo Mohamed Tbeur nelle prime ore della mattina del 31 dicembre. Le doglie hanno colto prematuramente e improvvisamente la madre, Najoua Boular, marocchina di 28 anni, mentre verso le 10 del mattino si trovava a letto nella propria abitazione nel centro storico di Adria.
INFERMIERI-OSTETRICI
Chiamata dal marito Omar e dai vicini di casa, l'ambulanza del 118 subito accorsa ha fatto appena in tempo ad arrivare per assistere al parto del neonato. Nel travaglio tutto è andato per il meglio: il piccolo, del peso alla nascita di 2,5 chilogrammi, ha ben presto emesso i primi vagiti e aperto gli occhietti per salutare i genitori felici e i soccorritori. Il neonato e la madre sono stati trasportati all'ospedale di Adria e affidati alle cure del personale sanitario dell'Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia del nosocomio bassopolesano, che si sta prendendo cura di entrambi. Il piccolo Mohamed e la madre Najoua, già mamma di un bambino di due anni e mezzo, stanno bene e ben presto potranno essere dimessi per tornare nella propria abitazione dove vivono da tre anni, da quando cioè si sono sposati e lei si è trasferita in Italia al seguito del marito Omar, che vive e lavora nel nostro paese da circa 15 anni.
Moreno Tenani

© RIPRODUZIONE RISERVATA